Digits: risultati ok

AziendeMercati e Finanza

Il 2006 si chiude con un fatturato di 30 milioni di euro. Stabile rispetto
all’esercizio precedente

Un 2006 all’insegna della stabilità per Digits (si veda qui la videointervista a Vincenzo Cutrignelli, amministratore unico della società) , realtà distributiva che opera nelle regioni del Centro Sud dell’Italia e che vanta oltre 15 anni di esperienza. Il fatturato dello scorso anno si è attestato a quota 30 milioni di euro, in linea con quanto fatto nel 2005. I numeri come sempre dicono poco e vanno interpretati. Un fatturato stabile non sempre è indice di una battuta d’arresto. Anzi, nel caso di Digits è una ulteriore conferma della solidità dell’azienda e della sua capacità di sapersi muovere in un’area geografica complessa. Qual è il centro sud dell’Italia. Entrando nel dettaglio, alcune categorie di prodotto, come notebook e monitor, hanno registrato un incremento di vendite, +25% rispetto all’anno precedente, pur mantenendo lo stesso valore globale a causa della erosione dei prezzi. Complessivamente il mercato dei Pc (desktop e portatili assieme) e dei monitor rappresenta il 38% del fatturato di Digits. Il settore delle TV a cristalli liquidi sta mostrando le sue potenzialità. Nel 2006 è arrivato a rappresentare il 5% del fatturato globale. In crescita anche i sistemi multifunzione, in particolare quelli a colori, mentre perde a valore il segmento stampanti. Diminuiscono le vendite di componenti, confermando il ruolo di Digits come distributore di prodotti finiti. Per il 2007 la società intende orientarsi sempre più verso prodotti a ?marchio? e su segmenti ad alto valore aggiunto, quali storage, sicurezza, networking, applicazioni Crm e gestionali.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore