Diritti musicali: SCF, 33mila hotel diffondono musica nel rispetto della legalità

AccessoriWorkspace

SCF, Società Consortile Fonografici a tutela dei diritti musicali firma un accordo con Federalberghi, per la diffusione di musica registrata all’interno degli hotel

Milano – Grazie a questo accordo, si legge in una nota, più di 33.000 alberghi potranno così diffondere musica all’insegna della legalità, nel rispetto dei diritti spettanti alle case discografiche rappresentate da SCF. Come previsto dalla legge sul diritto d’autore per diffondere legittimamente musica registrata in pubblico, anche senza scopo di lucro, occorre ottenere l’autorizzazione da tutte le parti che contribuiscono alla creazione del prodotto musicale, quindi gli autori, gli artisti interpreti ed esecutori e i produttori fonografici, in Italia rappresentati per la maggior parte da SCF. Per la diffusione in pubblico di musica registrata e’ necessario quindi regolarizzare la propria posizione non solo con la SIAE, per i diritti d’autore, ma anche con la SCF per quanto riguarda i diritti discografici. StudioCelentano.it

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore