DivX entra nella legalità

Network

Il formato video, celebre per essere associato alla diffusione di colossi hollywoodiani sul web, cerca il successo commerciale.

Alla base di DivX cè, tanto per cambiare, lMpeg4. Il codec basato su Quicktime che è anche alla base delle ultime versioni di Windows Media. Grazie al DivX Un intero film, secondo le fonti, può essere scaricato da una linea veloce in solo 30 minuti. Il formato DivX è al momento al centro di svariati progetti media innovativi. Qualche esempio Fraunhofer, società tedesca, sta pensando di utilizzarlo per servizi di videoconferenza integrati con elementi 3D, quali stage virtuali o infografica. The Jim Henson Co., la casa che ha realizzato i personaggi del celebre Muppet Show, ha acquistato la settimana scorsa la licenza duso del codec per non si sa ancora quale fine. Broadway television network, che produce in video e distribuisce i musical di Brooadway, dal novembre scorso ha cominciato ha lavorare con il DivX. Insomma, un importante insieme di opportunità per affermarsi come codec video per il web. La concorrenza, si sa, è forte. QuickTime, Windows Media e Real Video sono ancora i leader del settore del video-on-demand via web e non hanno nessuna intenzione di abbandonare la posizione raggiunta. DivX vede però principalmente in Fraunhofer la possibilità di scavalcare in un colpo solo la concorrenza, entrando da colonizzatrice in un settore vergine che potrebbe avere grosse crescite in un futuro non molto lontano.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore