Domanda in crescita per i chip

Aziende

Paul Otellini, presidente e ceo di Intel, si attende una forte domanda di chip per la seconda parte dell’anno.

Un semestre positivo per il mercato dei chip, Questo è quanto si aspetta Paul Otellini, presidente e ceo di Intel, che in una recente dichiarazione si è sbilanciato sull’andamento del mercato. Secondo Otellini, i primi due trimestri sono andati già bene, ma la domanda di chip è tipicamente elevata nel secondo semestre e pertanto le aspettative sono molto alte. Il periodo, infatti, è caratterizzato non solo dalle festività di fine anno, ma anche da un forte aumento degli acquisti di computer o di altri dispositivi tecnologici legati all’uso accademico. Otellini, che ha sostituito Craig Barrett lo scorso mese, ha inoltre reso noti i risultati finanziari attesi per il secondo trimestre in chiusura il prossimo 2 luglio: fatturato compreso tra 9.1/9.3 miliardi di dollari, in rialzo rispeto alle precedenti stime.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore