Domini XXX. Questione rimandata, ancora

NetworkProvider e servizi Internet

Sembra davvero che i domini .xxx non arriveranno a breve. Rimandata qualunque decisione a data da definirsi

WELLINGTON (NEW ZEALAND). I piani per attivare il Top Level Domain .XXX sono stati nuovamente rimandati a data da definirsi a causa di alcune voci contrastanti all’interno della Internet Corporation for Assigned Names and Numbers (ICANN). In un meeting internazionale della associazione che si occupa di gestire la grande Rete tenutosi in Nuova Zelanda sono emerse forti critiche da parte della Commissione interna denominata Government Advisory Committee (GAC), che ha sottolineato l’impossibilita’ di procedere alla attivazione di questo suffisso, poiche’ la proposta deve essere approfondita ancora di piu’ da un punto di vista sociale. In realta’ l’idea di realizzare i .XXX e’ vista dai proponenti come la soluzione piu’ efficace a limitare e a gestire al meglio l’accesso ai siti per adulti da parte dell’intera comunita’ mondiale. Ma non tutti sono d’accordo e in particolare i produttori di materiale pornografico, poiche’ si temono limitazioni eccessive da parte del Governo. [ StudioCelentano.it ]

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore