Dopo Https, GPG blinderebbe Gmail contro attacchi

SicurezzaSoluzioni per la sicurezza

Google ha stabilito che lo scambio dei dati nel servizio Gmail avvenga sempre impiegando il protocollo Ssl. Ma per rendere più sicura la web mail, si può fare di più con la crittografia

Google, accusata da Gartner di usare il cyber-attacco cinese come casus belliper coprire la presunta “debolezza” del cloud computing , ha preso di petto la battaglia sulla sicurezza di Gmail. Gmail è passata ieri dall’http al più sicuro https come impostazione di default. Google ha stabilito che lo scambio dei dati nel servizio Gmail avvenga sempre impiegando il protocollo Ssl.

Ma si può fare di più per blindare Gmail: per esempio adottare la crittografia di GPG. Gli esperti di sicurezza consigliano di provare i pacchetti open-source: GPG, or GNU Privacy Guard , Mozilla Messaging’s Thunderbird e-mail software e Enigmail plug-in .

Leggi l’ANALISI: Google e Cina, braccio di ferro sulla censura online

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore