AziendeManagementMarketingNomine

Dopo l’addio a Larry Ellison, Oracle riparte dai co-Ceo Hurd e Catz

Safra Catz, Co-Ceo di Oracle
0 0 Nessun commento

I nuovi co-Ceo sono Mark Hurd e Safra Catz ed ereditano una Oracle in buona posizione finanziaria con una capitalizzazione di 184 miliardi di dollari

Le dimissioni di Larry Ellison, per 37 anni Ceo di Oracle, non sono un fulmine a ciel sereno. I nuovi co-Ceo sono Mark Hurd e Safra Catz ed ereditano una Oracle in buona posizione finanziaria con una capitalizzazione di 184 miliardi di dollari e ricavi annui di 38 miliardi di dollari, dopo aver chiuso il primo trimestre dell’anno fiscale con un incremento del 3%. Il settantenne Ellison chiude una stagione con un patrimonio personale stimato di oltre 46 miliardi di dollari (fonte Bloomberg Billionaires Index), e molteplici passioni di cui non ha mai fatto mistero, dall’America’s Cup alle auto, agli aerei, agli Open di tennis, alla casa in stile giapponese nella Silicon Valley fino all’acquisto dell’isola Lanai alle Hawaii lo scorso anno.

Mark Hurd, co-Ceo di Oracle
Mark Hurd, co-Ceo di Oracle

 

Ellison diventa chief technology officer (CTO) e chairman esecutivo del board, mentre Jeff Henley sarà vice chairman. Catz guiderà produzione, finanza e aspetti legali. Hurd, responsabile per le vendite, servizi e verticali, avrà lo stesso ruolo di Co-Ceo. Software e hardware engineering saranno sotto la guida di Ellison.

Safra Catz, Co-Ceo di Oracle
Safra Catz, Co-Ceo di Oracle

Oracle ha chiuso il primo trimestre, registrando guadagni per 2.2 miliardi di dollari, pari a 48 centesimi per azione, su un fatturato di 8.6 miliardi di dollari, in crescita del 3% rispetto a un anno fa. Il fatturato da software e cloud è salito del 6% a 6.6 miliardi di dollari, mentre il fatturato da Saas e platform-as-a-service sono aumentati del 32% a 337 milioni di dollari; quello da Infrastructure-as-a-service ha registrato un balzo del 26% a 138 milioni di dollari. Ma, poiché le vendite Hardware sono crollate dell’8% a 1,2 miliardi di dollari, Oracle deve accelerare sul cloud.

ITespresso è il sito di tecnologia dedicato a tutti coloro che sono appassionati dei trend del mercato IT, non solo di nuovi prodotti (smartphone, tablet, app innovative…) ma anche dei fenomeni che stanno cambiando il modo di lavorare: virtualizzazione, collaboration, cloud, byod. Attento alle innovazioni apportate dal mondo social, ITespresso guarda con interesse le dinamiche dei social network, da Facebook a Google, dando consigli e strumento concreti anche alle piccole e media imprese per utilizzare l’IT a vantaggio del business.

Seguici