MobilitySmartphone

Apple diventa grande nell’era di iPhone 6S, Apple Tv e iPad Pro

Apple diventa grande nell'era di iPhone 6S, Apple Tv e iPad Pro
0 0

Apple amplia gli schermi. E diventa grande nell’era dei big screen. Ecco i nuovi iPhone 6S, Apple Tv e iPad Pro

All’evento di San Francisco, Apple ha svelato il nuovo, grande iPad Pro con i suoi accessori, la nuova Apple TV e gli attesi iPhone. Il filo conduttore si sintetizza in due parole: big screen. Apple amplia gli schermi e ufficializza i nuovi iPhone 6S, Apple Tv e iPad Pro. Il sistema operativo mobile iOS 9 arriverà il 16 settembre insieme a watchOS 2, la piattaforma per Apple Watch, che ora scommette più sul design (ance in oro roso) e sulle diecimila apps in download. Secondo Strategy Analytics, dal 2019 saranno venduti 19.3 milioni di tablet con schermo da 11 pollici in su, il doppio rispetto al 2015.

Apple diventa grande nell'era di iPhone 6S, Apple Tv e iPad Pro
Apple diventa grande nell’era di iPhone 6S, Apple Tv e iPad Pro

iPhone 6S e 6s Plus guadagnano un sensore più potente della fotocamera

Più spessi dei precedenti di 2,5mm, iPhone 6S e 6s Plus confermano i big screen che hanno reso popolari i modelli precedenti: hanno uno schermo da 4.7 pollici e 5.5 pollici, rispettivamente, e migliorano i materiali. Apple ha introdotto la versione in oro rosa ed ha preferito l’alluminio serie 7000 e un display con vetro ion-x, per rendere il telefono più resistente, evitando il pericolo bendgate. Il processore è un A9, il 70% più veloce dell’A8 e il 90% più veloce nella gestione della grafica.

Apple iPhone 6S e 6S Plus
Apple iPhone 6S e 6S Plus

Una delle nuove funzioni dell’iPhone 6s e 6s Plus si chiama 3D Touch, che è qualcosa di più del tasto destro e permette all’utente preziose scorciatoie. Apple ha implementato sensori negli schermi degli iPhone in grado di percepire i diversi tipi di tocco, in modo da pubblicare status su Facebook o caricare file su Dropbox senza entrare nelle apps.

La fotocamera sul retro migliora: il sensore da 12 MP ottimizza la resa dei colori e la precisione della riproduzione e permette di registrare video in 4K che potranno essere editati direttamente sul telefono. La fotocamera frontale è da 5MP e c’è anche una sorta di flash frontale, ma invece di usarne uno tradizionale, Apple ha trasformato il display in un flash.

Live Photos rinnova l’app della fotocamera che consente di registrare immagini 1.5 secondi prima e dopo che la foto venga scattata. Premendo su una foto la animerà e potrà anche riprodurre l’audio. Ma rimane una foto e non diventa un video. Anche la connessione LTE e wi-fi sono migliorate e rese due volte più veloci.

Apple Tv con nuovo OS, app store e supporto a Siri

La nostra visione della TV è semplice e forse un po’ provocatoria. Crediamo che il futuro della TV siano le apps” ha spiegato il Ceo di Apple, Tim Cook, presentando la nuova Apple Tv con nuovo OS, supporto a Siri e al 4K. La nuova piattaforma si chiama tvOS, ma si accompagna all’hardware potente, al tool per gli sviluppatori e, naturalmente, all’app store. La forma rimane la stessa, ma il telecomando è aggiornato con il touch. Quando date un comando a Siri, il risultato viene mostrato sullo schermo. Le prime app pronte da lanciare sono Netflix, Hulu e HBO Now.

La nuova Apple Tv con telecomando touch, apps e Siri
La nuova Apple Tv con telecomando touch, apps e Siri

Le specifiche hardware sono le seguenti: chip A8 a 64-bit, wi-fi 802.11 con MiMo, un ricevitore IR, la porta Ethernet e MDMI, oltre alla connessione Bluetooth 4.0. Il telecomando ha un’autonomia della batteria di circa 3 mesi per ogni ricarica e monta un accelerometro e un giroscopio, i comandi per il volume e, naturalmente, la connessione Bluetooth 4.0. Apple Tv è disponibile nel modello 32GB e da 64GB che saranno in vendita rispettivamente a 149 e 199 dollari contro i 69 del modello attuale.

Apple Tv arriverà a fine ottobre, ma in Italia senza la ricerca vocale via Siri: un’innovazione dimezzata.

Apple Pro con ampio schermo, Microsoft Office e pennino

iPad Pro si distingue per i 12.9 pollici dello schermo Big Screen e la tastiera fisica. La novità principale dell’ultimo evento Apple è stato l’iPad Pro con Smart Keyboard (che li rende simile a Microsoft Surface) e pennino Apple Pencil. Il display da 12.9 pollici richiede l’uso di nuovi dispositivi di input e la stilo si candida ad essere uno degli strumenti preferiti dagli utenti di questo nuovo tablet, soprattutto da parte dei grafici professionisti.

Apple iPad Pro con smart keyboard
Apple iPad Pro con smart keyboard

iPad Pro vanta display da 12.9 pollici con risoluzione di 2,732×2,048 pixel, pari a 5.6 milioni di pixel. È motorizzato con un processore A9x da 64-bit, veloce 1.8 volte rispetto all’A8x del tablet precedente, Le performance grafiche sono raddoppiate rispetto all’iPad Air 2.

Apple Pencil con iPad Pro
Apple Pencil con iPad Pro

Apple Pencil si ricarica agevolmente tramite il connettore Lightning da collegare ad iPad Pro. Premendo la Pencil con tocco leggero sullo schermo, si ottiene una linea sottile; premendo più forte, invece, una linea più marcata. Apple Pencil sarà disponibile a novembre con l’iPad Pro al costo di 99 dollari.

Smart Keyboard è integrata in una Smart Cover, per non offrire solo la tastiera, ma anche la cover per fare da scudo al display.
Altra novità è lo Smart Connecto: piccoli cerchi su un lato dell’iPad Pro trasportano dati e energia alla tastiera e rendono semplice l’aggancio. Disponibile con l’iPad Pro a novembre, costerà 169 dollari.

Il sistema operativo iOS 9

Dal 16 settembre, Apple rilascerà il sistema operativo iOS 9, anche per gli smartphone e gli iPod touch disponibili. Vengono introdotti più importanti operazioni multitasking con iPad, per interagire meglio con due app affiancate, quindi la possibilità di scrivere un’email, mentre si guardando un’altra app; Note assomiglia più a Evernote e OneNote di Microsoft, ma sono rinnovati anche News e Mappe. é aggiornato anche Siri, non solo nel design ma con promemoria contestuali in relazione a ora e posizione.

iOS 9 dal 16 settembre
iOS 9 dal 16 settembre

Di recente, Apple ha siglato partnership, per esempio con IBM e Cisco. Apple vuole mettere sempre più l’accento sull’enterprise, per diventare grande, non solo coi Big screen.

Apple Watch in oro rosa
Apple Watch in oro rosa

Infine Apple Watch: oltre a nuovi cinturini eleganti, guadagna dieci mila apps e la versione in oro rosa.