Dothan: è già diffuso il nuovo processore Intel

LaptopMobility

Dell, Fujitsu, Sony, Hp, Acer, Nec utilizzano già, o stanno per
utilizzare, i chip di ultima generazione nei loro notebook. Maggiore
velocità e maggiore autonomia i vantaggi offerti.

Latitude D800 e Inspiron 8600, questi i notebook Dell che montano i nuovi processori Intel Pentium M, assieme alle workstation mobili Dell Precision M60. Se queste macchine utilizzano di serie tale processore, altre possono essere configurate in più modi. Latitude D600, D505, Inspiron possono utilizzare diversi processori della nuova generazione come: Pentium M 745, Pentium M 735 e Celeron M 330. La nuova gamma di processori Pentium è stata progettata per ottimizzare e migliorare le prestazioni dei notebook. La decisione di montare questi potenti processori, come ha spiegato Leslie Fiering, analista della Gartner, è dovuta al sempre maggiore numero di clienti che preferisce il notebook al tradizionale desktop. Questo non solo nel segmento consumer, ma anche in quello professionale. La mobilità del mezzo permette di lavorare in qualsiasi luogo e qualsiasi condizione, e ciò aumenta la produttività. La spesa di acquisto e gestione del notebook è maggiore, rispetto a quella del desktop, tuttavia risulta conveniente proprio perché consente un recupero di produttività a lungo termine. E’ questa considerazione che ha spinto anche Fujitsu Siemens a lanciare sul mercato i nuovi laptop, dal super portatile Lifebook S7010, al medio Lifebook E8010 alla mobile workstation Celsius H210 dotati anch’essi dei nuovi processori Intel. E presto seguiranno altre case. Acer, Nec e Hp hanno già annunciato di volerlo fare in tempi brevi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore