DoubleClick è di Google

Aziende

La BigG batte Microsoft, ma Wall Street reagisce negativamente:
l’acquisizione vale 3,1 miliardi di dollari

DoubleClick era nel mirino di Microsoft, poi si è affacciato Google e ora è sua. Il motore di ricerca ha speso 3,1 miliardi di dollari cash per acquistare DoubleClick, la cui tecnologia è largamente adottata dagli inserzionisti di punta, editori e agenzie. Il Ceo di Google Eric Schmidt ha intenzione di combinare le due aziende per accelerare i passi della BigG nel display advertising. L’acquisizione potrebbe dare a Google il controllo del mercato online: ma secondo il Ceo l’Antitrust Usa non porrà ostacoli (l’operazione finanziaria verrà completata entro la fine dell’anno). DoubleClick è famosa soprattutto per gestir e banner pubblicitari e profilazione degli utenti in rete, delle loro abitudini di navigazione e di acquisto. Con questa mossa l’advertising testuale di AdWords potrà espandersi ancora, on e offline, gestendo formati multipli digitali (testo, mmagini oppure video) e con modelli di prezzo differenti, spaziando sempre più dalla rete alla Tv, dai quotidiani alle radio. Il motivo di questa acquisizione è però un altro: Google ha ancora una volta utilizzato i suoi capitali per sbarrare la strada a Microsoft. Wall Street ha però reagito negativamente all’annuncio del più grande shopping di Google.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore