Draytek Vigor 2800G

Stampanti e perifericheWorkspace

Il supporto al nuovo standard Adsl2+ e un firewall Internet con ottime
possibilità di configurazione sono i due punti di forza del router, adatto alla
casa e ai piccoli uffici

Il router Draytek si può appoggiare su un piano o appendere al muro perché le spie sul lato superiore restano visibili in entrambe le situazioni. Le due antenne a stilo si innestano in connettori Sma-R ai lati del pannello posteriore; al centro si trovano quattro prese Lan Fast Ethernet 10/100, il connettore per la linea Adsl, un connettore Usb per condividere in rete una stampante, la presa dell’alimentatore a spina esterno, l’interruttore di alimentazione e il pulsante incassato di reset. Tra le 11 spie che mostrano lo stato dell’apparecchio c’è un originale indicatore di attività P2P:il router riconosce la presenza di traffico scambiato sulle reti eDonkey, FastTrack, Gnutella e BitTorrent; in caso di necessità questo tipo di traffico può essere bloccato, in modo permanente o solo nella fascia oraria desiderata. Questa caratteristica è una delle possibilità del valido firewall di tipo Spi integrato nell’apparecchio, che può contrastare i tentativi di attacco DoS (Denial of Service), bloccare la chat sulle reti Msn, Yahoo e Icq, impedire lo scaricamento dei controlli ActiveX e Java. Vigor 2800G ha anche ottime funzioni di blocco selettivo della navigazione web, collegate a un timer settimanale con fasce orarie programmabili. Si può impedire la navigazione sui siti che contengono nella Url una o più parole chiave proibite (fino a un massimo di 8 regole), definire postazioni Pc esenti dal blocco e attivare il filtro dei contenuti gestito dalla società Surf- Control, che richiede la sottoscrizione di un abbonamento da stipulare a parte. Il router può terminare fino a 32 connessioni remote Vpn in standard Pptp, L2tp oppure Ipsec cifrate con algoritmo Des e 3des; il Cd-Rom incluso nella confezione contiene un client Vpn semplificato per configurare rapidamente una connessione remota Vpn che si appoggia alle funzioni di bordo di Windows. Draytek conosce le necessità delle piccole reti locali aziendali, e ha inserito nel router Vigor 2800g anche una funzionalità QoS (Quality of Service) di base che serve a dare priorità ai servizi di rete più importanti, classificati in base al loro nome o alle porte e protocolli utilizzati. Si possono anche definire fino a 4 Vlan distinte, associabili alle porte del router e a un limite di banda indipendente per ciascuna. Lavorando sulla configurazione del router si può ottenere un rudimentale effetto di traffic shaping, per esempio assegnando alla navigazione web un tetto pari al 50% della banda disponibile, in modo da non intralciare il funzionamento di altri servizi più importanti. Il printer server Usb 2.0 supporta il protocollo Lpr nativo di Linux; per utilizzarlo con Windows Xp si deve installare su ogni Pc che accede alla stampante un driver software incluso nel Cd-Rom allegato al router. Si possono condividere solo le stampanti che supportano linguaggi Pcl, Postscript e compatibili. La sezione wireless riconosce gli standard 802.11b a 11 Mbps, 802.11g a 54 Mbps e la tecnologia proprietaria Aetheros SuperG a 108 Mbps. Per sfruttare la piena velocità della connessione senza fili si deve usare una scheda radio compatibile con SuperG, come il modello Vigor600 per porta Usb. I segnali radio si possono cifrare con il vecchio standard Wep o con il più recente e sicuro Wpa. La funzione Wds per estendere la copertura radio con un secondo access point, segnalata nel manuale e nella confezione, non è attivabile con il firmware preinstallato. La caratteristica meno soddisfacente di Vigor 2800G è la lentezza di aggiornamento delle pagine di configurazione, che in alcuni momenti richiedono anche 20 secondi per apparire nella finestra del browser. Manca una guida in linea e la descrizione dei parametri è sommaria, spesso comprensibile solo agli esperti, obbligando a consultare il manuale in lingua inglese di 158 pagine che è inserito in formato elettronico nel Cd-Rom. Per impostare i parametri di base si può comunque richiamare una procedura guidata.

Votazione: 80

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore