DreamWorks si rimette a Linux per il suo Sinbad.

Management

La casa di produzione cinematografica ha deciso di ampliare l’utilizzo di Linux per il suo ultimo film di animazione "Sinbad: Legend of the Seven Seas".

In collaborazione con Hewlett-Packard, DreamWorks si è già servito del sistema operativo open source per produrre «Shrek», utilizzando alcuni server HP di fascia bassa per incrementare la velocità del processo di rendering, con cui gli scheletri dei personaggi vengono animati con colori e texture. Per «Spirit: cavallo selvaggio» DreamWorks ha usato Linux per le workstation con cui gli animatori creano le prime immagini. Per «Sinbad», la cui uscita è prevista questa settimana, le workstation Hp con Linux verrano utilizzate al 100% per l’intero processo, ha dichiarato Jeff Wood, direttore del product marketing di HP per la divisione workstation. DreamWorks sta utilizzando workstation HP x4000 con Linux per la creazione di «Shrek 2», ha spiegato Wood, e ora si aggiungeranno anche le nuove xw8000, che serviranno anche per «Shark Slayer», altro prossimo film di DreamWorks. Delle 1000 workstation HP Linux presenti negli studi della DreamWorks, circa 250 sono servite per produrre «Sinbad», ha spiegato Wood. Oltre a questi sistemi, la compagnia si serve di centinaia di server HP Linux 1.75-inch-thick per svolgere l’ingrato lavoro del rendering. Linux, che funziona su workstation che utilizzano chip Intel invece che su macchine più costose tipo SGI, sta diventando sempre più popolare a Hollywood che si dà sempre più al digitale. Tra le compagnie che producono animazione digitale e hanno scelto Linux su Intel ci sono Industrial Light and Magic e Pixar. Per tornare a DreamWorks, inizialmente Linux non bastava, riuscendo a disegnare solo tre frame al secondo sulle workstation degli animatori. Con l’ottimizzazione di HP, per cui il sistema operativo supporta due schede grafiche, il sistema ora è in grado di elaborare 46 frame al secondo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore