Dribbling on-line di Ronaldinho

Marketing

La star brasiliana riottiene il suo dominio

L’agenzia dell’Onu sulla proprietà intellettuale (WIPO) ha chiarito ancora una volta come il nome di personaggi famosi possa in taluni casi valere come un marchio e che debba essere punito ogni illecito utilizzo dello stesso. In questo contesto l’autorità ha deciso che il dominio Ronaldinho.com debba ritornare a essere di proprietà del giocatore brasiliano. Secondo la Wipo il gruppo di pirati informatici, che ha usato tale nome per pubblicizzare un sito di video musicali, non ha agito in buona fede e non ha diritti sul dominio. Per adesso il portale incriminato sembra essere ancora nelle mani dei cyber-squatter e solo ” La página oficial de Ronaldinho ( www.ronaldinhogaucho.com ) fa riferimento al fatto che quello non sia il sito ufficiale del giocatore. Quello dell star del Barcellona non è l’ultimo caso di nomi di giocatori di calcio che sono stati utilizzati in modo fraudolento per pubblicizzare la vendita di prodotti e servizi che non c’entravano alcunché con la loro attività sportiva. I prossimi siti sospetti che saranno analizzati dalla Wipo saranno WayneRooney.com e WayneRooney.co.uk “ispirati” al giocatore inglese del Manchester United.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore