DriveCrypt 4.2 di SecurStar mette i dati al sicuro

CloudServer

La soluzione, che utilizza 11 algoritmi di criptazione fino ad una capacità
di 1344 bit, registra già 4,5 milioni di utenti nel mondo

Con DriveCrypt di SecurStar cercare di rubare qualsiasi tipo di dato, sia aziendale che personale, si rivela una ?mission impossible?. Con l’uso dei migliori algoritmi di criptazione (AES, Blowfish, Tea 16, Tea 32, Des etc.) che raggiungono una capacità eccezionale di 1344 bit, la soluzione consente di creare ?Virtual Container File?, di criptare interi hard disk o partizioni e può essere utilizzato con tutti i dispositivi di archiviazione come CD, DVD, chiavette USB e hard disk esterni. DriveCript protegge i dati con un processo di criptazione in memoria in tempo reale. La soluzione di SecurStar decripta solo una porzione specifica del file che è in uso. Inoltre, l’accesso ai dati è consentito solo mediante password e/o dispositivi esterni quali Usb token, lettori biometrici o lettori di Smart Card, in questo modo è garantito il massimo livello di sicurezza in fase di autentificazione. Inoltre, la soluzione prevede un sistema di protezione contro il ?password sniffing?. Una speciale funzionalità impedisce che il proprio codice d’accesso venga rubato o bypassato da RAT (Remote Access Trojans) come Back Orifice, Subseven etc. L’utilizzo di DriveCrypt consente la cancellazione totale e definitiva di qualsiasi tipo di file. Il software, infatti, permette una pulizia completa del disco. Ciò assicura che i file cancellati non possano essere mai più recuperati da nessun tipo di programma di data rescue o data recovery. Il software infine è in grado di creare un disco invisibile all’interno di una partizione o di un contenitore. Il metodo da seguire è molto semplice: a seconda della password che si usa al momento del login, si può visualizzare il proprio usuale desktop con i file oppure si può decidere di accedere ad un’altra area di lavoro riservata, residente sul disco invisibile, facendo credere che il desktop normale sia l’unico in uso.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore