DualShock: Sony paga

AccessoriWorkspace

Multa milionaria al colosso dell’intrattenimento digitale per aver copiato la
tecnologia del force feedback nei controller per le sue console.

La causa tra Sony e Immersion andava avanti ormai da cinque anni ed era nata dalla violazione da parte del colosso giapponese di un brevetto alla base della tecnologia che fa vibrare i controller DualShock della PlayStation. Alla fine Sony ha dovuto cedere e la lunga contesa si è risolta con una multa di 100 milioni di dollari e al pagamento di altri 50 milioni per di diritti sull’uso della tecnologia maturati fino ad oggi. I controller DualShock sono stati usati sia nella PlayStation 1 che nella versione 2, ed è ormai chiaro che la tecnologia al loro interno era proprio quella ideata da Immersion.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore