Due down consecutivi per Microsoft.com e msn.com

Network

Microsoft vittima prima di un errore umano e subito dopo di un attacco hacker

Microsoft ha confermato di essere stata vittima di un attacco ai server nella giornata di giovedì 25 gennaio che ha reso per gran parte del tempo inaccessibili i siti Msn.com e Microsoft.com. Lattacco non ha alcuna correlazione con lerrore umano avvenuto solo un giorno prima da parte di un tecnico interno che, per unerronea configurazione, aveva messo inavvertitamente down per lunghe ore i server della compagnia. Riguardo allattacco, Microsoft si è affrettata a precisare che la violazione non è dovuta a nessun malfunzionamento dei suoi prodotti, ma per un bug di un router da un suo Internet Data Centre. Gli analisti giudicano ovviamente con imbarazzo questi due down consecutivi dopo che la società ha investito milioni di dollari in una campagna promozionale per i suoi nuovi prodotti per il Web. Rob Enderle, analista del Giga Group, osserva Microsoft dovrebbe essere relativamente protetta dagli attacchi come la maggior parte dei grandi siti corporate. Il fatto che sia stata messa down significa o che è stata trovata impreparata o che lattacco è stato fuori dal comune. Lanalista ha anche tirato in ballo la recente disputa di Microsoft con Sun Microsystems riguardo Java ricordando come molto spesso gli attacchi ai grandi siti aziendali coincidono proprio con le udienze dei tribunali. Microsoft aveva già subito unintrusione lo scorso ottobre, quando degli sconosciuti erano riusciti a vedere il codice sorgente di alcuni suoi software in fase di sviluppo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore