Due nuovi modelli di processore Intel Itanium 2

Stampanti e perifericheWorkspace

Le nuove versioni sono ottimizzate per server e workstation biprocessore

Intel ha presentato due nuovi processori Intel Itanium 2 ottimizzati per i sistemi DP (Dual Processor), ampliando la gamma per includere anche sistemi a costi contenuti e a basso consumo di energia destinati al computing tecnico e alle applicazioni enterprise front end. Il numero di modelli di server e workstation basati sulla famiglia di processori Itanium è destinato a raddoppiare quest’anno, con aziende come Dell, HP e IBM che offrono oltre 40 sistemi a due e quattro vie. Inoltre, per questi nuovi processori Intel offre ai produttori una piattaforma server Intel biprocessore ottimizzata per installazioni in rack. Le due nuove versioni sono il processore Intel Itanium 2 a 1,40 GHz con 1,5 MB di cache di terzo livello, che fornisce un rapporto prezzo/prestazioni ottimale per le applicazioni di computing tecnico, e il processore Intel Itanium 2 Low Voltage a 1 GHz con 1,5 MB di cache di terzo livello, che offre un consumo di energia quasi dimezzato rispetto agli attuali processori Itanium 2. A completamento degli attuali sistemi su vasta scala, ciascuno basato su almeno 128 processori Itanium 2, i nuovi processori consentono di realizzare sistemi DP a costi contenuti e a basso consumo di energia da utilizzare nelle applicazioni network edge, di sicurezza e di software engineering. Con queste piattaforme biprocessore, i responsabili IT possono ottenere livelli superiori di flessibilità e efficienza ampliando gli attuali ambienti basati su Architettura Itanium. Il processore Intel Itanium 2 a 1,40 GHz con 1,5 MB di cache è ottimizzato per i cluster e i sistemi biprocessore a elevate prestazioni per il computing tecnico e scientifico e per i sistemi aziendali front end entry level. Oltre a consentire lo sviluppo di sistemi disponibili a costi inferiori a 7.000 dollari, questo processore offre anche prestazioni floating point superiori in ogni nodo informatico, ottimizzando il rapporto costo/gigaflop (miliardi di calcoli al secondo), una misurazione del rapporto prezzo/prestazioni per i carichi di lavoro ad elaborazione intensiva. Il processore Intel Itanium 2 Low Voltage (il cui nome in codice è “Deerfield”) supporta i sistemi aziendali front end entry level, offrendo una valida alternativa alle piattaforme entry level basate su RISC. Con un consumo di energia massimo di 62 watt – meno della metà di quello degli attuali processori Itanium 2 – questo processore è ottimizzato per i sistemi a costi contenuti e a basso consumo, ossia le soluzioni generalmente utilizzate nelle applicazioni network edge e di software engineering in cui il consumo di energia e i costi sono tra i fattori maggiormente considerati. Il processore Intel Itanium 2 a 1,40 GHz con 1,5 MB di cache e il processore Intel Itanium 2 Low Voltage a 1 GHz con 1,5 MB di cache sono già disponibili in tutto il mondo rispettivamente al prezzo unitario di 1.172 e 744 dollari USA in lotti da 1.000 unità.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore