DVD Jon vince in appello

Management

La corte d’appello di Oslo ha assolto Jon Lech Johansen da tutte le
accuse di infrazione di copyright.

Johansen, 20 anni, noto per aver creato e diffuso il software di decrittazione delle protezioni dei DVD, il cosiddetto DeCSS, è stato prosciolto da ogni accusa, avendo la corte confermato la sentenza di primo grado del gennaio scorso. Tre anni fa, la Economic Crime Unit norvegese, su pressione della Motion Picture Association of America (MPAA) chiedeva per Johansen la carcerazione e una multa per l’equivalente di circa 3000 euro. Per DVD John, dichiaratosi innocente, si tratta quindi di una doppia vittoria. Già a gennaio di quest’anno, era stato assolto in prima istanza: secondo il tribunale Johansen non aveva infranto alcuna legge nel 1999, quando creò il software e rese noto come vi fosse riuscito, ma solo esercitato il diritto di produrre copie per uso personale di prodotti acquistati legalmente. Il verdetto di ieri non era atteso prima dell’inizio di gennaio 2004. ma la corte d’appello non ha ritenuto in alcun modo necessario attendere per emettere il proprio giudizio. A questo punto, un ulteriore processo presso la corte suprema è ancora possibile, ma decisamente improbabile. Recentemente DVD John ha messo a disposizione sul proprio blog, provocatoriamente chiamato So sue me un sistema per aggirare le protezioni dei brani acquistati su iTunes Music Store.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore