E-book, il business c’è

AziendeManagementMercati e Finanza
Il mercato e-book alla Giornata dell'AIE

L’indagine NielsenBookScan, presentata al Salone internazionale del Libro di Torino, riporta che il mercato trade del libro (librerie, librerie online con esclusione di Amazon, Gdo) vale a fine 2011 1.398milioni di euro, in calo del 3,5% a valore sull’anno precedente. Ma l’online ormai vale il 7%.Nel 2011 il primo canale di vendita del libro è stata la libreria di catena (per il 40,3%), poi la libreria indipendente (il 36,9%), la grande distribuzione (che pesa per il 15,6%), ma le librerie online conquistano il 7,2%. Il debutto di Google con il nuovo Play Books (con 2 milioni di titoli gratuiti in italiano), ma anche l’evoluzione continua di Amazone Kindle Store (che in italiano ha gratuiti nel catalogo praticamente tutti i classici della nostra letteratura), l’interesse di Microsoft per Barnes & Nobles, stanno facendo la loro parte

 

Online vincono narrativa, editoria professionale e saggistica: la narrativa, pur “pesando” meno sull’online rispetto al totale del mercato (32,2% rispetto al 36,7%), è comprata di più nei canali online. Oonlinesi cercano l’Editoria professionale (la cosiddetta non fiction specialistica, che pesa per il 26,5%) e la saggistica (la cosiddetta non fiction generale, che pesa per il 21,7%).

Nel primo trimestre si registra un crollo a doppia cifra. NielsenBookScan sottolinea un segno negativo, sia sul fatturato trade (-11,8%, pari a 276milioni di euro; era 313milioni di euro lo scorso anno), sia nel numero di copie vendute (-10,8%, pari a 21,1milioni di copie; erano 23,7milioni di copie nel 2011). Gli editori stanno impegnandosi in una flessione (tra ottobre 2011 e febbraio 2012) del prezzo medio di vendita dei libri attorno al 7%.

Anche l’Italia si apre al libro elettronico seppur tra mille contraddizioni: triplicano i titoli digitali (sono oggi 31.615, contro gli 11.000 circa di maggio 2011), triplica la loro disponibilità in diversi formati (ePub, azw e azw3, pdf), si moltiplicano le piattaforme, ma i titoli elettronici costano solo 1/3 di meno di quelli cartacei. “Sono fortemente convinto che il libro di carta non morirà mai. Sarà affiancato dall’e-book ma continuerà ad esercitare la sua funzione culturale e sociale – ha concluso in un messaggio il sottosegretario all’Editoria Paolo Peluffo, letto dal presidente Polillo -. L’Italia non potrà uscire dalla crisi dell’economia senza un’azione potente di promozione della lettura e della conoscenza. Proprio per questo abbiamo deciso che quella sulla lettura e sul libro sia una delle campagne strategiche del governo, che proseguiremo fino alla fine dell’anno scegliendo un messaggio forte: “Vai oltre. Più leggi più sai leggere la realtà’.

Il declino progressivo del mercato tradizionale dei libri, registrato nell’arco di tempo dal 2007 al 2011, corrisponde, in contemporanea, all’ascesa del mercato dell’eCommerce libri, con un incremento del +48% tra il 2010 (91 milioni di euro) e il 2011 (135 milioni). Nel 2009 arrivano gli ebook, il cui mercato in un anno passa da 1,1 milioni di euro a 1,5 (+36%) per impennare poi nel 2011 con 12,6 milioni di euro, ovvero quota 1% del mercato trade e – compreso l’eCommerce – 4,5% del mercato totale dei libri. Il boom dell’e-book è alle porte, dopo anni di convegni e seminari sui libri digitali. L’Italia è ancora lontana dai numeri dei cugini europei, tuttavia la tendenza è in atto. Con una minore penetrazione sia del mercato eBook sia della vendita di libri attraverso il canale eCommerce, sul totale mercato libri, in Italia siamo a quota 3,3 miliardi di euro, contro i 5,6 miliardi della Francia, i 9,7 miliardi della Germania. Ma i tassi di crescita sono significativi e il vero handicap, al momento più forte, resta quello linguistico. Dalle ricerche condotte dagli Osservatori del Politecnico di Milanoemerge che nel 2011 osserviamo una crescita a tripla cifra del +740%, per un valore pari a 12,6 milioni di euro.

Il mercato e-book al Salone del Libro di Torino
<p>Il mercato e-book al Salone del Libro di Torino</p>
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore