L’E-commerce, a quota 6,5 miliardi di euro, attira Amazon in Italia

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace

Il commercio elettronico italiano in cifre: ha superato la soglia dell’1% sul totale vendite retail. Videointervista a Umberto Bertelè, presidente della School of management del Politecnico Milano

L’Osservatorio promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano con la collaborazione di Netcomm, giunto alla decima edizione, fotografa l’e-commerce in Italia. Nel 2010 l’e-commerce B2c ritorna a crescere in Italia, dopo la “frenata” fatta registrare nel 2009. Le vendite online fanno un balzo in avanti del 14%, raggiungendo i 6,5 miliardi di euro e superando la soglia psicologica dell’1% sul totale vendite retail. Aumentano sia le vendite di servizi (+15%) che di prodotti (+13%). Gli acquirenti online, in crescita di un milione di unità in un anno, si attestano a circa 8 milioni.

L’e-commerce registra tassi superiori a quelli del commercio sui canali tradizionali. Positivo anche il confronto con l’andamento dei principali mercati europei e con gli USA, dove la crescita attesa è mediamente inferiore a quella nel nostro Paese. Nel 2010 il mercato italiano prevede una crescita doppia rispetto a quello inglese e statunitense (+8%), superiore a quello tedesco (+12%) e in linea con quello francese (+15%). Il nostro mercato avanza e attira anche per importanti player stranieri, tanto che, secondo l’ultimo gossip, parrebbe imminente l’ingresso di Amazon.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore