E-commerce: PayPal con BancaSella, CartaSì con X-Pay

E-commerceMarketing

L’e-commerce italiano non conosce crisi. Al convegno di Netcomm, CartaSì tira le somme. Invece PayPal stringe con GestPay di Banca Sella un’alleanza per la crescita dell’eCommerce

All’ E-commerce Forum organizzato da Netcomm che si svolge a Milano,CartaSi, forte di 7 milioni di titolari e una quota di mercato del 40% in termini di volumi di spesa con carta di credito, ha presentato i risultati raggiunti da X-Pay, la piattaforma di e-commerce lanciata nel 2005 da CartaSi.

Tra il febbraio 2008 al febbraio 2009 CartaSi ha negoziato volumi di acquisti online per oltre 1,6 miliardi di Euro, registrando una crescita superiore al 10%. Oltre il 60% dei volumi negoziati da CartaSi sono stati spesi per l’acquisto di viaggi e vacanze mentre i servizi per il tempo libero superano il 25% degli importi gestiti, confermandosi tra le categorie merceologiche più acquistate nel commercio elettronico italiano.

PayPal invece stringe con GestPay di Banca Sella (pionieri dei pagamenti elettronici in Italia) un’alleanza per la crescita dell’eCommerce. In base all’accordo, i clienti GestPay potranno facilmente aggiungere PayPal ai sistemi di pagamento già abilitati, in pochi minuti e senza costi aggiuntivi di integrazione. In soli cinque passi è possibile aprire un conto Business PayPal e configurarlo per GestPay con l’aiuto di un operatore del numero verde PayPal, che seguirà passo passo l’attivazione. Terminata la procedura, e forniti i documenti richiesti, sarà possibile accettare transazioni tramite PayPal.

Con PayPal , GestPay offre ai negozi online una concreta opportunità di aumentare le vendite: infatti, chi paga con PayPal acquista in media tre volte in più di chi non lo usa. I venditori a loro volta offrono ai propri clienti un sistema di pagamento, che porta ad una più alta percentuale di acquisti finalizzati ed ad una maggiore fidelizzazione del cliente.

Leggi: Netcomm: L’e-commerce italiano sfiora i 6 miliardi di euro e corre più degli Usa

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore