AziendeE-commerceMarketingMercati e FinanzaWorkspace

L’e-commerce a doppia cifra nel 2014: l’m-commerce vola a tripla cifra

M-commerce a tripla cifra. I consigli di GfNarcisi per un efficare sito di e-commerce
7 20 Nessun commento

Il commercio elettronico registra una crescita del 17% nella prima parte dell’anno. E l’m-commerce, da smartphone tablet, al giro di boa del primo miliardo di euro. I consigli di GfNarcisi per offrire un sito efficace di e-commerce

L’e-commerce, dopo aver faticato ad affermarsi nel nostro Paese, mette a segno un incremento del 17% nella prima parte dell’anno. Complice la diffusione sempre maggiore di smartphone e tablet, un fenomeno che ha reso la tecnologia familiare agli italiani, l’e-commerce e l’m-commerce (lo shopping da dispositivo mobile) non arrestano la loro crescita. Dall’inizio del 2014, grazie a un balzo del 17%, il commercio elettronico ha registrato un fatturato stimato intorno ai 13,2 miliardi di euro.

Ma la componente più impressionante è lo shopping da dispositivi mobili: in aumento del 289% rispetto al 2013, con introiti previsti per 1 miliardo di euro. Pur restando ancora al di sotto della media europea, le vendite in rete stano progressivamente aumentando nel nostro paese. Nel 2014 il market share dell’e-commerce sul totale del mercato è passato dal 3% al 3,6%, una variazione positiva mentre osserviamo allo stallo, se non addirittura alla contrazione, dei consumi nella vita reale.

Un negozio online può offrire garanzie e servizi che i negozi fisici non sono in grado di proporre. – Ha spiegato Marco Narcisi, titolare dell’online store www.gfnarcisi.it, il negozio online più certificato in Italia. – Inoltre, nel caso di siti ottimizzati anche per dispositivi mobili, l’utente può visitare il negozio in qualsiasi momento, in fila alla posta o alla fermata dell’autobus, e tornare a consultare articoli già visti in precedenza ma dei quali non si era sicuri. Una delle maggiori differenze tra negozi tradizionali e virtuali sta nel fatto che nel primo caso è il cliente che deve adeguarsi agli orari e alle esigenze del punto vendita (raggiungerlo fisicamente, spesso chiuso fuori dal canonico orario di ufficio), mentre nel secondo chi compra può scegliere di farlo quando e dove preferisce“.

Costruire un sito di e-commerce di successo, però, non è semplice e non basta avvalersi semplicemente di una piattaforma esteticamente gradevole. – ha commentato Narcisi, spiegando gli ingredienti di una ricetta di successo nell’e-commerce.

M-commerce a tripla cifra. I consigli di GfNarcisi per un efficare sito di e-commerce
M-commerce a tripla cifra. I consigli di GfNarcisi per un efficare sito di e-commerce

Per avere successo e fidelizzare i propri clienti un buon sito di commercio online deve: assicurare la massima sicurezza e trasparenza nei pagamenti, rispettando la privacy e garantendo la segretezza dei dati inseriti (queste caratteristiche possono essere verificate e certificate da enti preposti che rilasciano degli attestati di sicurezza); prevedere sempre un’accurata e veritiera descrizione del prodotto (foto nitide ed esplicative rendono il prodotto più reale); offrire un servizio di assistenza al cliente attivo il più a lungo possibile durante la settimana e di semplice gestione per chi acquista (l’utente più garantito, con la consapevolezza che qualsiasi eventuale problema possa essere facilmente comunicato e risolto, è un cliente felice); introdurre la tracciabilità dell’ordine, in modo tale che l’acquirente possa sapere dove si trova in ogni momento e verificare l’esatto arrivo a destinazione; creare un sito user friendly e inserire un’approfondita presentazione dell’azienda, dei prodotti e delle attività svolte (il cliente deve sapere da chi sta comprando: è rilevante l’aspetto relazionale che, anche qui, gioca un ruolo importante nel processo di acquisto).

Castigli Mirella, giornalista pubblicista. Dal 2000 ha collaborato con PC Magazine, Computer Idea, dal 2004 con VNUnet, dal 2007 ITespresso.it; con il progetto delle "Linee guida per la promozione della cittadinanza digitale: E-democracy", con il Ministro per l’Innovazione e le Tecnologie. Libri pubblicati: "I motori di ricerca nel Caos della Rete" (ShaKe edizioni, 2000); "Mela Marcia" (Agenzia X, 2010); "Faccia da Web" (Reg. Toscana e Dip. della Gioventù della Pres. del Consiglio dei Ministri); "Zero Privacy" (Videa #InstantBook, 2014). Nel 2013 ha collaborato con DigiArte 2013 - 10th edition, dedicato ai Google Glass.

Seguici