E-Government: al più presto servizi informativi su supporti mobili

Workspace

Si chiama Use-me.gov ed è un progetto che punta alla creazione di servizi informativi su supporti mobili

BRUXELLES. Accedere ai servizi di pubblica utilita’ in ogni luogo attraverso l’uso della comunicazione mobile e di Internet. E’ quanto si propone Use-me.gov, un progetto, in corso di sviluppo, che punta alla creazione di una piattaforma per l’erogazione di servizi informativi su supporti mobili (mobile government). Il progetto, a cui partecipa il Comune di Bologna, si avvale del co-finanziamento del Sesto Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo (IST). Il progetto ha come obiettivo primario la realizzazione di una “piattaforma aperta”, pensata per lo sviluppo e la distribuzione al cittadino-utente di servizi pubblici innovativi e di facile accesso-uso. Questo attraverso un’uso estensivo delle potenzialita’ offerte dalle tecnologie di telefonia mobile. La piattaforma di comunicazione dovra’ soddisfare requisiti di interoperabilita’, adattabilita’ e usabilita’. Tra i servizi “mobili” proposti durante la fase di sperimentazione del progetto vi sono: la diffusione di informazioni relative ai problemi di traffico e ad eventi “critici”, che hanno, cioe’, un impatto nell’ organizzazione della vita in citta’ (scioperi, allarmi smog, manifestazioni, lavori significativi, ecc.); la raccolta e la gestione delle segnalazioni e dei suggerimenti dei cittadini relativi ad argomenti di interesse pubblico; la promozione di eventi importanti dal punto di vista turistico e culturale. Al progetto europeo partecipano imprese ICT e operatori di telefonia mobile, Universita’ e Pubbliche amministrazioni. Use-me.gov, partito nel 2004, terminera’ nel febbraio del 2006. StudioCelentano.it

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore