E-government superstar in Europa

NetworkProvider e servizi Internet

Idc conferma l’interesse verso il governo elettronico nell’Europa Occidentale dove le spese nel settore sono destinate ad aumentare

Nei prossimi anni le spese nell’e-government registrano secondo Idc previsioni di crescita nei principali cinque Paesi del Vecchio Continente. Francia, Germania, Spagna, Italia e Gran Bretagna non disdegnano affatto le tecnologie e il know how nel settore del governo digitale. Lo affema Idc che nella ricerca ha inoltre sottolineato che il governo britannico ha investito 828 milioni di dollari nel 2004 ma è previsto un aumento di spesa fino a 1,2 miliardi di dollari nel 2008. DeutschlandOnline e Information Society 2006 prevedono poi spese pari a 985 milioni di dollari in Germania, che potranno salire a 1,4 miliardi di dollari nel 2008. Il governo italiano parte da cifre più modeste, di 371 milioni di dollari nel 2004, che arriveranno a 520 milioni nel 2008. Sotto la media è invece la Spagna che aumenterà il budget dedicato all’e-government da 200 milioni di dollari quest’anno per raggiungere la quota di 300 milioni nel 2008. Infine la Francia, con il suo programma Adele, ha in programma nel 2004 una spesa di 980 milioni di dollari, destinata a salire nel 2008 a 1,3 miliardi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore