E’ il giorno di Java

Management

Apre oggi a Milano la Java Conference con la presenza, per la prima volta, di Scott McNealy, ceo e co-fondatore di Sun Microsystems.

L’appuntamento è al Centro Congressi Milanofiori di Assago. Dalle 10 di questa mattina è in pieno svolgimento l’annuale conferenza di Java che quest’anno, per la prima volta, vede anche la partecipazione del ceo e co-fondatore di Sun Mycrosystems, Scott McNealy. Molti gli espositori presenti, tra cui Amd, Macromedia, PalmOne, Red Hat, Sap, ItWay e altri ancora, che consentiranno ai visitatori di vedere all’opera soluzioni e applicazioni destinate al mondo Java e open source. Vista la presenza del capo di Sun Microsystems, società che ha creato nel 1995 il linguaggio di programmazione Java, c’è attesa per quanto possa essere annunciato. Proprio qualche giorno fa, su alcuni giornali americani era trapelata la notizia che anche Java, dopo Solaris, potrebbe essere reso open source; indiscrezioni che per la verità Sun ha subito smentito. Anche perché molti esperti ritengono che l’apertura di Java potrebbe creare confusione nell’ambiente, con l’uscita di soluzioni e prodotti incompatibili fra loro. Java è riuscita a rompere i vincoli che esistevano tra applicazione e sistema operativo, e in quasi dieci anni di vita è diventato più che un semplice linguaggio di programmazione, trasformandosi in uno standard di riferimento per la rete e il network. La tecnologia Java consente di scrivere applicazioni per più piattaforme, semplificando il lavoro degli amministratori di sistema e dei desktop, e migliorando al contempo lo sviluppo stesso delle applicazioni e la sicurezza. Nel corso della conferenza in svolgimento per l’intera giornata di oggi, fino alle 18, oltre alla sessione plenaria della mattinata, con l’intervento di McNealy, sono previste diverse sessioni parallele tematiche nel pomeriggio. Tra queste, nella sessione Track tecnico, Sun Java evangelist, dove si potrà approfondire la conoscenza delle ultime novità dell’architettura Java; Platform and tools for It architects, nella quale si imparerà a conoscere la tecnologia e le metodologie usate. Nella sessione Track business si analizzeranno le potenzialità di Java per generare business, e si affronteranno scenari e tendenze in atto.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore