È made in Italy il nuovo supercomputer

ComponentiWorkspace

Il più potente d’Europa si chiama ApeNext

Il supercomputer europeo parla italiano: dopo Stati Uniti e Giappone, è la volta di ApeNext. Il supercomputer europeo è made in Italy : porta la firma dell’Istituto nazionale di fisica nucleare e dell’italiana Exadron in collaborazione con altri enti di ricerca europei. ApeNext arriva a punte di potenza di calcolo di 12 teraflops (12 mila miliardi di operazioni al secondo), occupando uno spazio “ridotto”, equivalente a quello di quindici armadi. I supercomputer ora hanno da battere un nuovo record, raggiungere e superare la frontiera dei petaflops.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore