È ufficiale l’offerta di Vivendi per DailyMotion

AcquisizioniAziende
È ufficiale l'offerta di Vivendi per DailyMotion
2 0 Non ci sono commenti

Vivendi conferma di aver fatto un’offerta per DailyMotion, piattaforma video di Orange. Affare valutato 250 milioni di euro

Vivendi conferma di aver proposto un’offerta per DailyMotion. Secondo il giornale francese LeMonde, Vivendi avrebbe offerto 250 milioni di euro per acquisire la piattaforma video di Orange. La proposta di Vivendi è giunta dopo che la conglomerata di Hong Kong PCCW (di Richard Li, figlio del magnate miliardario Li Ka-shing) ha detto di aver concluso le trattative per un’alleanza con Dailymotion. Il governo francese auspicava che il sito di video condivisione rimanesse in mani francesi.

Dalla previsioni di eMarketer per il mercato dell’advertising digitale, Google manterrà lo scettro. La spesa di Digital advertising raggiungerà i 170.85 miliardi di dollari nel 2015.

È ufficiale l'offerta di Vivendi per DailyMotion
È ufficiale l’offerta di Vivendi per DailyMotion

Il gruppo francese dei media Vivendi è interessato al sito di video-sharing, oggi di proprietà della Telco d’Oltralpe. Il gruppo tedesco Axel Springer, invece, nega di aver corteggiato Dailymotion, come precedentemente riportato da Les Echos.

Da oltre un anno, Orange ha cercato un partner per aiutare Dailymotion per espandere internazionalmente per cercare di competere con il rivale YouTube, il sito di video condivisione di Google. Nell’ultimo anno le visite globali del sito di video di condivisione sono salite del 50%.

YouTube, fondata da Chad Hurley, Steve Chen e Jawed Karim, è al giro di boa del decimo anno d’età. Acquisito nel 2005 da Google per 1,65 miliardi di dollari, il sito di video condivisione pubblica video di ogni genere.

Nel 2013, secondo eMarketer, YouTube avrebbe sorpassato i 5 miliardi di dollari di fatturato derivante da advertising, con una crescita del 51% rispetto al 2012. Dopo aver rimborsato le terze parti, i ricavi netti si aggiravano un anno fa intorno a 1,96 miliardi di dollari pari all’1,7% di tutte le spese in campagne promozionali; ma calamita circa un quinto di tutti gli investimenti in pubblicità nel mercato dei video online negli USA.

Pensate di essere esperti di YouTube? Mettetevi alla prova e rispondete al nostro quiz

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore