E-waste, spazzatura elettronica in crescita a tre cifre

Workspace

Nelle nazioni in via di sviluppo i rifiuti di materiali elettronici aumenteranno del 500% nel prossimo decennio

Montagne di spazzatura e rifiuti elettronici: nelle nazioni in via di sviluppol’e-waste crescerà del 500% nel prossimo decennio. Lo afferma un rapporto dell’Onu.

Questo rapporto sottolinea l’urgenza di definire un processo ambizioso, formale e regolato per la raccolta e la gestione dei rifiuti elettronici grazie alla creazione in Cina di grandi ed efficienti complessi creati ad hoc“, spiega il direttore esecutivo del Pnua, Achim Steiner.

Gli Usa sono il maggior produttore di rifiuti elettronici al mondo con 3 milioni di tonnellate all’anno. Segue la Cina, la cui produzione di 2,3 milioni di tonnellate. Entro il 2020 i rifiuti elettronici di Cina e Sudafrica cresceranno del 400% rispetto a quelli scartati nel 2007.

In Italia ReMedia ha gestito nel 2009 il riciclo di oltre 60.000 tonnellate di rifiuti elettrici ed elettronici (Raee).

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore