eBay cancella Postepay

AccessoriWorkspace

Su eBay non c’è più posto per la carta di credito prepagata Postepay

MILANO – Su eBay non c’è più posto per la carta di credito prepagata Postepay. Dal 2 gennaio scorso il celebre sito di “aste on-line” ha infatti stabilito che i venditori non potranno più offrire la ricarica della propria carta Postepay come sistema di pagamento, ritenuto “insicuro” dai gestori del sito. Chi non ottempererà alla nuova regola vedrà chiuse le proprie inserzioni (senza rimborso) rischiando anche l’ammonizione, la perdita dello status di “Powerseller”, che contraddistingue i venditori più esperti ed affidabili, e persino la chiusura dell’account. Si tratta di un vero e proprio colpo di scena dal momento che la decisione è stata preannunciata soltanto il 15 dicembre del 2005, lasciando quindi agli utenti appena un paio di settimane di preavviso per modificare le proprie inserzioni. Gli utenti di eBay, pur consapevoli di quanto la casa d’asta sconsigliasse da sempre l’uso della ricarica Postepay, sono stati colti di sorpresa e nei forum del sito è scoppiata una vera e propria rivoluzione, con tanto di petizioni, inviti alla “resistenza passiva” e minacce di “sciopero”. D’altronde la “ricarica Postepay” era divenuta uno dei mezzi di pagamento preferiti sia dagli acquirenti che dai venditori di eBay: mentre scriviamo, su eBay Italia si contano circa 250.000 aste che contemplano la possibilità di pagare i propri acquisti con questo metodo. Secondo molti “maligni” la drastica scelta della casa d’aste sarebbe infatti da ricondursi più a un tentativo di salvaguardare in chiave “protezionistica” il proprio sistema di pagamento on-line, PayPal, piuttosto che all’intenzione di proteggere gli utenti. Dal momento che insieme alla carta Postepay e alle altre prepagate eBay ha bandito anche i sistemi di trasferimento fondi come Western Union e Money Gram (considerati anch’essi “insicuri”) PayPal diviene di fatto l’unico sistema di pagamento telematico istantaneo utilizzabile oggi su eBay. Lasciando da parte la dietrologia, è un dato di fatto che la carta prepagata Postepay (che si basa sul circuito Visa Electron) non nasce come “sistema di incasso” e che la comunicazione a terzi del numero di serie può effettivamente aprire le porte a numerose tipologie di raggiri. Inoltre, la mancanza di nominatività della carta e l’estrema facilità con la quale è possibile ottenerne una, rende alquanto difficile risalire al titolare di una Postepay, fatto che la rende uno strumento appetibile per qualunque malintenzionato. Il prossimo 5 febbraio intanto eBay.it festeggerà allo spazio Savona 56 a Milano i 5 anni di attività con una serie di happening per utenti e addetti ai lavori.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore