eBay e PayPal posticipano i pagamenti online

E-commerceMarketing

Il sito di aste online e e-commerce eBay integra il sistema “Pagami dopo”, per offrire credito immediato a chi ha necessità

Il sistema “Bill Me Later” (Pagami dopo), già sfruttato da Toys R Us, Zappos.com, Petco e Wal-Mart, viene integrato anche dal sito di aste online e e-commerce eBay.

eBay e PayPal posticipano i pagamenti online per chi ha necessità di credito immediato.Oggi due mila utenti usano ogni secondo al giorno PayPal, che conta 75 milioni di account attivi ed è disponibile in 190 mercati e 19 differenti monete.

eBay prevede che il sistema “Bill Me Later”, traini gli incassi per circa 150 milioni di dollari nel 2009.

Domani, eBay pubblicherà la terza trimestrale, dopo aver ceduto il 65% di Skype.

Di recente eBay ha ribadito di puntare su PayPal

per la riscossa, dopo aver sofferto la recessione: secondo il Ceo John Donahoe, PayPal diventerà più grande di eBay . Il servizio d i pagamento online avrà un’interfaccia nuova per ridare slancio all’e-commerce: PayPal sarà aperto agli sviluppatori, per permettere a terze parti di realizzare sistemi di pagamento online. Il 3 novembre il servizio sarà in beta pubblica e includerà un insieme di API da usare in servizi di embed PayPal dentro applicationi. A sperimentare il servizio saranno anche Twitter e Microsoft Azure: in tutto 300 partner. Il presidente di PayPal, Scott Thompson, ha detto che l’azienda aprirà le porte dell’ e-commerce a nuova audience come gli sviluppatori web e consentirà differenti tipologie di transazione come gli split payments e le transazioni con conferma offline.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore