eBay taglia i prezzi

E-commerceMarketing

Per accrescere il numero dei venditori la società di aste online ha annunciato che taglierà i costi di inserzione

P

er accrescere il numero dei venditori la società di aste online ha annunciato che taglierà i costi di inserzione. In compenso aumenterà il prelievo sulle vendite andate a buon fine.

La notizia, diffusa oggi, accenna a una riduzione dei costi di inserzione (i soldi pagati da chi pubblica un’offerta di vendita) di una quota compresa tra il 25 e il 50%.

In questo modo i venditori vedranno ridurre i costi fissi anche per l’eventuale merce invenduta e potranno sfruttare l’occasione per mettere all’asta con più tranquillità un maggior numero di oggetti.

Ebay, ha deciso quindi di partecipare più direttamente al rischio d’inserzione, rifacendosi solo nel caso la merce venga effettivamente venduta.

La società ha dichiarato che vigilerà più attentamente sui venditori ‘furbetti’ che applicano eccessivi costi postali oppure descrivono in modo ingannevole i loro oggetti. Le nuove tariffe dovrebbero partire dal 20 febbraio in USA e poi essere estese a livello mondiale.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore