Ecco Itanium 2, i processori Intel per il mercato corporate

Aziende

I nuovi Itanium 2 assicurano maggiori prestazioni per applicazioni di database, business intelligence, enterprise resource planning e computing tecnico.

Intel lancia sul mercato due nuovi processori Itanium 2 in grado di garantire prestazioni decisamente più elevate. In particolare i due nuovi prodotti dispongono di un front side bus a 667 Mhz che collega e trasferisce i dati tra il microprocessore, il chipset e la memoria del sistema. Secondo Intel, i server, grazie al nuovo bus, potranno disporre di una larghezza di banda di sistema superiore di oltre il 65% rispetto a quanto offerto sinora. Con queste novità, Intel sta preparando il terreno per le future generazioni di Itanium dual core, conosciute con il nome in codice Montecito. La piattaforma Montecito usufruirà della medesima architettura bus e garantirà, afferma la società, una largezza di banda di sistema almeno tre volte superiore e una quantità di cache on-die due volte e mezzo più elevata. Inoltre, Montecito garantirà una diminuzione del consumo di energia nell’ordine del 20%, e supporterà la tecnologia Hyper-Threading. “Nel futuro raggiungeremo una nuova pietra miliare significativa per la famiglia di processori Itanium con le piattaforme server dual-core basate su Montecito – ha dichiarato Kirk Skaugen, general manager del Server Platforms Group di Intel – Siamo entusiasti del feedback che riceviamo dai clienti e dal settore, e i risultati preliminari registrati per le prestazioni dei sistemi basati su Montecito sono destinati a confermare ulteriormente la leadership del processore Itanium nei mercati di destinazione”.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore