EcoBot trita rifiuti e genera elettricità

ManagementMarketingWorkspace
EcoBot III si alimenta con rifiuti e genera energia

Il Green IT fa passi avanti. EcoBot, ideato da un team di ricercatori dell’Università di Bristol, può riciclare rifiuti organici, generando energia eco-sostenibile

L’eco-sostenibilità è uno dei temi caldi, insieme al Green IT, nel mercato dell’Information Technology. Anche a MWC 2012, l’evento Mobile di Barcellona, il Green IT e la produzione di energia sostenibile saranno al centro di due concorsi promossi dall’ITU all’edizione 2012 del Mobile World Congress. Non deve dunque stupire l’interesse catalizzato da EcoBot, il trita rifiuti in grado di generare elettricità.

I robot che eliminano rifiuti, ricaricando al contempo le batterie, rappresentano il futuro. EcoBot III è stato ideato dall‘Università di Bristol, ed è un robot di terza generazione (il primo modello risale al 2002), alimentato a celle a combustibile microbiche.

Il primo EcoBot si alimentava a zuccheri, il secondo traeva energia dalla biomassa, ma la svolta arriva con la terza versione di EcoBot, un sofisticato robot che riduce sensibilmente il problema dei rifiuti, generando energia eco-sostenibile. EcoBot può riciclare rifiuti organici e persino escrementi, producendo energia, mentre gli scarti finiscono in una cassetta. Il classico uovo di Colombo, un’idea geniale per un futuro Green.

EcoBot III si alimenta con rifiuti e genera energia

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore