Ecodigitale e sue evoluzioni

AccessoriWorkspace

CDC: sono 7.500 i prodotti informatici a fine vita raccolti in tutta italia in meno di un anno

In meno di un anno CDC ha raccolto in tutta Italia 7.500 prodotti informatici, pari a circa 20 tonnellate di materiale. Questi i primi risultati di Ecodigitale, l’iniziativa di responsabilità sociale tesa a diffondere la cultura dell’importanza della corretta gestione del fine vita dei prodotti informatici.L’iniziativa Ecodigitale è stata lanciata da CDC nel luglio 2004, in anticipo rispetto alle tempistiche delineate dalla Direttiva Comunitaria 2002/96/CE sui rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) che sta per essere recepita dall’ordinamento italiano e che sarà effettiva a partire dal 13 agosto prossimo. L’applicazione della Direttiva cambierà lo scenario operativo e la responsabilità sul fine vita del prodotto per tutte le aziende produttrici di beni nei settori elettronica, elettrotecnica e informatica: queste saranno responsabili delle operazioni necessarie alla corretta gestione dei prodotti a fine vita, nonché dei processi di smaltimento eco-compatibile a seconda delle normative vigenti, anche se questi processi sono affidati a terzi. Il programma Ecodigitale è stato messo in atto da CDC con il contributo della propria rete di punti vendita Computer Discount, presenti in modo capillare in tutto il territorio nazionale, ai quali è stato affidato il compito di ritirare da chiunque, sia utente privato che professionale, i prodotti informatici a fine vita di qualsiasi marca e senza l’obbligo di acquisto di un nuovo prodotto. Il 94% dei prodotti ritirati è stato riutilizzato; dallo scorso mese Ecodigitale è stata estesa anche al ritiro di toner e cartucce esauste.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore