Economia digitale, le PMI online crescono cinque volte di più di quelle analogiche

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace
Ocse: Italia è PMI friendly, ma può fare di più
0 1 2 commenti

Dalla ricerca Web Runners a cura dello Studio Giaccardi&Associati di Ravenna, emerge che le PMI (piccole e medie imprese) che svolgono attività in Rete crescono cinque volte di più rispetto a quelle che non sono online. La prima edizione del Web Economy Festival si svolgerà fra alcuni giorni a Cesena

A Cesena dal 21 al 23 marzo si svolgerà la prima edizione del Web Economy Festival, evento pensato per Pmi, start upassociazioni di categoria e istituzioni locali e nazionali, nel quadro del progetto Web Economy Forum. Dalla ricerca Web Runners a cura dello Studio Giaccardi&Associati di Ravenna, emerge che le PMI (piccole e medie imprese) che svolgono attività online crescono cinque volte di più rispetto a quelle che non sono in Rete. Le più innovative nella comunicazione e nell’interazione, sono PMI con fatturato inferiore ai 50 milioni di euro e meno di 100 dipendenti. Grazie alle opportunità offerte dal Web, sono cresciute economicamente, registrando incrementi del 15% nelle esportazioni e del 34% in occupazione. “Al termine della sperimentazione, la zona delle tre province coinvolte avrà accresciuto il tasso di presenza online delle piccole e medie imprese del territorio. E per di più con una spesa media di soli 2,5 euro per impresa” – ha precisato Giuseppe Giaccardi autore dell’indagine nell’area romagnola – “Estendendo questo modello ad altre aree produttive del paese, possiamo prefigurare un investimento di appena 6 milioni di euro per spingere la metà delle imprese italiane a essere online in un paio d’anni”.

All’evento parteciperanno: il greco Michalis Vafopoulos, professore all’Università di Atene, esperto di web science e della teoria della web economy; Nava Swersky Sofer, israeliana, fondatrice e presidente di Commercial Alliance, specializzata in innovazione e start up; la spagnola Aurkene Alzua-Sorzabal, direttore esecutivo del CICtourGUNE, The Centre for Cooperative research in Tourism di San Sebastian; il tedesco Wolfang Georg Arlt, esperto di flussi turistici dalla Cina e  direttore di COTRI – China Outbound Tourism Research Institute; lo statunitense David Weinberger, tecnologo del web 2.0 e filosofo della comunicazione, co-autore di Clue-train Manifesto, fellow del Berkam Center for Internet and Society alla Harvard Law School e co-direttore del Harvard Library Innovation Lab.

Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Maurizio Lupi, in un’intervista ha promesso che l’Italia darà un’accelerazione per spingere l’economia digitale: “Abbiamo pronta per i prossimi giorni una norma già discussa con il presidente Renzi che equipara le infrastrutture immateriali a quelle materiali”.

Scopri come i tablet stanno cambiando il business (i.p.)

La prima edizione del Web Economy Festival a Cesena dal 21 al 23 marzo: focus sulle PMI @shutterstock
La prima edizione del Web Economy Festival a Cesena dal 21 al 23 marzo: focus sulle PMI
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore