Ecs KA3 MVP

ComponentiWorkspace

Una motherboard con il recente chipset Ati, dotato di notevoli
caratteristiche tecniche e un’elevata predisposizione per l’overclock

Questa motherboard sfrutta il recente chipset Ati Xpress3200 CrossFire per Socket AM2, e si propone agli appassionati di tecnologia con un prezzo molto allettante. KA3 MVP è un prodotto ben rifinito e dotato di caratteristiche tecniche di prim’ordine. Il NorthBridge Xpress 3200 (RD580) supporta il canale Hyper- Transport con frequenza di 1 GHz, mentre la nuova architettura Amd prevede l’utilizzo di memorie Sdram Ddr2 fino a 800 MHz. La disponibilità di due canali Pci Express x16, permette di realizzare sistemi ad elevate prestazioni pensati per il gioco e gli appassionati di videogame. Infatti, installando due schede grafiche in configurazioni CrossFire è possibile aumentare la velocità di rendering grazie alla ripartizione dei compiti tra le due Vpu installate (per modelli Radeon da X800 a X1900). Il nucleo del chipset è realizzato con tecnologia a 0,11 micron, garantisce consumi ridotti rispetto al predecessore Xpress200 e può sostenere più facilmente eventuali tentativi di overclock. È quindi possibile aumentare le frequenze operative della Cpu principale e del bus di sistema, intervenendo anche sulle tensioni della Cpu al fine di aumentare la stabilità. Il SouthBridge SB600 è capace di gestire quattro canali Serial Ata con possibilità di creazione array Raid e fino a 10 porte Usb 2.0. L’integrazione di un controller aggiuntivo JMB363 e del chip Via VT6308P offrono rispettivamente due canali Serial Ata 2 aggiuntivi e due porte Firewire Ieee1394a a 400 Mbps. Per migliorare il raffreddamento degli stabilizzatori di tensione, Ecs ha integrato una piccola ventola tachimetrica con un convogliatore, capace di espellere l’aria calda sul retro del Pc e aumentare l’efficienza termica di tutto il sistema. Decisamente interessante la presenza del sistema Top-Hat Flash Recovery per la salvaguardia e il recupero del Pc nel caso di errata programmazione del Bios o problemi derivanti da una eventuale corruzione del contenuto della FlashRom. In bundle con la motherboard è compreso un chip Bios secondario, installato su uno zoccolo e saldato a una minuscola scheda. Sul lato opposto è presente un secondo zoccolo che dovrà essere inserito a pressione sopra l’integrato saldato sulla motherboard. Una volta fatta questa operazione (a Pc spento) è possibile accendere il proprio personal computer ed effettuare il boot di sistema utilizzando questa Rom secondaria, nel caso in cui la prima non funzioni correttamente. Dopo aver riavviato ed essere entrati nel sistema operativo è possibile togliere Ecs Top-Hat, scaricare un Bios più recente dal sito www.ecs.com.tw ed aggiornarlo tramite le apposite utility per ambiente Dos o Windows. Le impostazioni presenti nel Bios prevedono un buon numero di possibilità per la personalizzazione delle periferiche integrate e l’intervento sulle frequenze operative della Cpu e del bus Pci Express. Per il bus seriale è possibile limitare la potenza disponibile tra 75 W e 25 W, oppure impostare una corrente extra con un limite del 10% in più rispetto a quella nominale. Questo può essere utile nel caso si utilizzino schede video di fascia alta e particolarmente esigenti in termini di potenza richiesta. In caso contrario, è possibile ridurre i consumi del sistema spegnendo i bus inutilizzati della motherboard, semplicemente abilitando l’apposita voce. Per i test abbiamo utilizzato un processore Athlon 64 X2 5000+, caratterizzato da una frequenza operativa di 2,6 GHz e 512 Kbyte di cache al secondo livello per ciascuno dei due core integrati. Le memorie adottate sono Corsair CM2X512-8500 (due moduli da 1024 Mbyte ciascuno con timing 5- 5-5-15), con frequenza di 1.066 MHz ma operanti con un clock reale, imposto dal sistema, di 800 MHz. L’utilizzo e l’installazione del sistema non hanno evidenziato problemi di alcun tipo, la macchina si presenta stabile in ogni situazione, anche se sottoposta a carichi di lavoro particolarmente impegnativi.

Votazione: 92

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore