EDITORIALE Sposi con problemi

Management

I dubbi su questa unione sono molti dallintegrazione produttiva e logistica alla razionalizzazione dei canali commerciali

Levento numero uno del settore it il matrimonio daffari tra Hp e Compaq, una unione che al di la degli asettici numeri porta con se dubbi e forse qualche problema. Che il matrimonio tra i due big dellinformatica sia il risultato di una difficolt per entrambi nel competere, almeno nellarena pc, con un mercato per la prima volta in flessione dopo 15 anni un dato di fatto. Le due societ arrivano infatti da un secondo trimestre difficile (Compaq meno 14,4%; Hp -8,5%) e con questa unione possono fronteggiare – almeno come capacit dacquisto, produttiva e di commercializzazione – la bocca di fuoco di Dell, che almeno per ora supera brillantemente la stagnazione. Inoltre, a mio parere, la nuova Hp potr contare su un know how e su una strategia nel mondo pc pi incisiva grazie allapporto del management Compaq. La nuova societ – ovviamente leader nelle periferiche di stampa – potr anche contare su un deciso apporto tecnico e commerciale nel settore server per dare fastidio a Ibm e Sun e avere un ruolo primario nellenterprise storage e servizi, anche in questo caso diventando una alternativa importante a Ibm. I problemi che portano questa unione sono per molti dallintegrazione produttiva e logistica alla razionalizzazione dei canali commerciali. Sebbene Fiorina e Capellas (attuale ceo di Compaq) si sono mostrati sicuri sulle strategie commerciali – entrambi sostengono che le differenze di approccio delle due societ permetteranno di non cannibalizzare il rispettivo canale – analisti di Idc e Gartner Group sostengono che la vera sfida sar nellaumentare lefficienza a parit di costi e di ricercare tutte le possibili integrazioni cercando di mantenere la quota totale di mercato che in questo momento hanno singolarmente le rispettive aziende. Concludo questo mio spazio con un triste annuncio, di quelli che nella vita nessuno vorrebbe mai dare. Nel mese di agosto deceduta Marisa Pittari, una valida collega, stimata sia allinterno del nostro settore editoriale sia presso moltissimi operatori dellict. A Marisa un Grazie per lapporto umano e professionale che ha fornito al sottoscritto e a tutta la redazione in questi anni di collaborazione.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore