Eito: Il mercato Ict supera i 2 trilioni di euro

Workspace

Al CeBit European Information Technology Observatory (Eito) illustra il mercato Ict. Un mercato che torna a crescere dell’1,9%. Rialzo del 3,7% nel 2011. Mercato IT in crescita del 4% nel 2011. Il cloud computing corre a due cifre

In occasione del CeBit 2010, in corso ad Hannover, European Information Technology Observatory (Eito) fotografa il mercato Ict in crescita dell1,9% a quota i 2,3 trilioni di euro. Nel 2010 la crescita Usa è di appena lo 0,4%, in Europa si ferma allo 0,1%, per crollare di -1,3% in Giappone; invece in Cina il mercato Ict galoppa al ritmo dell’8,5%, in Brasile del 6,1%, ma è boom del 14% in Indi a.

A trainare il mercato sono Cina, India e Brasile (tre paesi del Bric), mentre la spesa IT torna al segno più anche nei paesi indistrializzati.

Passata la tempesta, torna il sereno: Eito prevede un rialzo del 3,7% a quota 2,4 trilioni di dollari nel 2011.

Vediamo i mercati segmento per segmento. Il mercato IT (hardware, software e servizi IT) crescerà di un modesto 0.4% a quota 894 miliardi di euro nel 2010. Nel 2009, l’anno nero dell’IT, il crollo è stato pronunciato: del 4.6% a causa della recessione, in seguito al credit crunch e allo Tsunami finanziario che hanno congelato i budget IT.Ma nei paesi industrializzati si tornerà a spendere nell’IT. Fornitori di energia, aziende del settore finanziario e la Pubblica amministrazione (PA) torneranno a investire nell’IT.

Il mercato IT cinese crescerà nel 2010 dell’11%, come in India, mentre nello stesso periodo la Ue dovrà accontentarsi di un incremento stentato dello 0.2% (di fatto l’Europa resterà ferma al palo) e gli Usa vedranno un lieve declino dello 0.8%.

I segmenti software e servizi IT stanno però già beneficiando della ripresa economica, con crescite delle vendite dell’1% a 625 miliardi di euro (contro il calo -2.7% dell’anno prima). A trainare i mercati è il Cloud Computing, che in Europa cresce del 20% all’anno. L’uso di applicazioni software e computer performance diventerà sempre più comune. Nel 2011, il mercato globale IT market, secondo EITO, tornerà a crescere del 4%.

La telefonia fissa è sempre più demodè: in Italia il 26% dei proprietari casi ha rinunciato al fisso per il mobil e, negli Usa il 18% e in Giappone il 20%. Nel 2010 le vendite dei servizi del fisso caleranno del 4.6%.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore