Eizo FlexScan S2110W

LaptopMobility

Ottime caratteristiche tecniche e un’elevata qualità di visualizzazione contraddistinguono questo monitor in formato 16:9

Con questo modello Eizo propone un monitor flessibile e indirizzato agli ambienti dove è richiesto più spazio per lavorare e una maggiore superficie visibile rispetto ai display tradizionali 4:3. La buona velocità di risposta della matrice integrata e il supporto per risoluzioni widescreen permettono un utilizzo agevole anche da parte di utenti particolarmente esigenti che richiedono una qualità di visualizzazione molto elevata. Flex- Scan S2110W è un monitor Lcd Tft con una diagonale di ben 21,1″ e capace di una risoluzione massima di 1.680×1.050 pixel. La matrice adottata offre un dot pitch di 0,27 mm, molto ridotto se paragonato alle dimensioni dello schermo. Il tempo di risposta tipico è di 16 ms, mentre per il passaggio tra tonalità di grigio sono richiesti appena 8 ms. Questo si traduce in una riproduzione di film e sequenze animate ricche di particolari e soggetti con contorni ben delineati e nitidi. FlexScan S2110W si fa apprezzare particolarmente nella visualizzazione di videogiochi con un elevato frame rate, e non fa rimpiangere i tradizionali schermi a tubo catodico. Grazie al rapporto di contrasto di 1.000:1 è assicurato un grande dinamismo cromatico. Questo particolare è di elevata importanza per chi effettua il ritocco delle immagini e richiede il massimo dettaglio, anche nel passaggio tra sfumature molto simili tra loro. Anche la luminosità tipica risulta alta, con un valore di 450 cd/m2, più che sufficiente per rendere lo schermo brillante e piacevole da guardare, in qualsiasi condizione di luce, indipendentemente dal punto di osservazione. Proprio l’angolo di visualizzazione, che rappresenta un parametro fondamentale, soprattutto per schermi con un’elevata diagonale, è risultato molto ampio, con 178° sia per l’asse orizzontale sia per quello verticale. Per chi effettua editing, progettazione e sviluppo di modelli in computer grafica, FlexScan S2110W rappresenta un valido alleato, soprattutto grazie alla possibilità di regolare il colore visualizzato su sei assi, sia sulla scala Rgb che Cmy. Non solo, questo modello Eizo dispone di un processore dedicato, capace di elaborare le informazioni colore con una precisione a 14 bit e consente una riproduzione efficace delle sfumature, dei toni scuri e dei gradienti di grigio. Sicuramente degna di nota la qualità costruttiva dell’unità, che si dimostra solida e robusta, con una cornice sottile e uno chassis compatto. Il sistema di sostegno del pannello sfrutta un braccio ricurvo sul quale scorre l’intera struttura e che consente di inclinare e abbassare/alzare il display in una sola manovra. È il sistema ArcSwing 2, che consente un’inclinazione tra i 60° verso l’alto e 5° verso il basso e una regolazione in altezza fino a 95 mm. Sul lato anteriore sono allineati tutti i pulsanti che servono per le impostazioni Osd e sono utilizzabili semplicemente sfiorando la superficie, facilitando le regolazioni. Sul lato posteriore sono invece integrate due porte Dvi per la connessione di schede video con output digitale, anche se, tramite il cavo Vga/Dvi a corredo, è possibile collegare i sistemi con uscita analogica a 15 pin. L’unità incorpora inoltre l’alimentatore e un hub Usb 2.0 con due porte alloggiate sul lato sinistro della cornice. Se infine la scheda video che stiamo utilizzando è compatibile Direct- Draw Overlay, è possibile utilizzare il software a corredo ScreenManager Pro, capace di lavorare con finestre dedicate. In questo modo, se volessimo vedere un film, è possibile modificare i parametri di luminosità e contrasto solo della finestra che contiene il software di playback e lasciare inalterate le caratteristiche della restante parte di schermo. I test DisplayMate hanno rilevato una qualità d’immagine tra le più elevate sinora riscontrate. Soprattutto la qualità di riproduzione dei colori è risultata nettamente migliore della media, con sfumature brillanti, semitoni e gradienti fluidi e continui. Votazione: 90

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore