Electronic Arts torna all’assalto di Take-Two

Aziende

L’Opa ostile lanciata da EA per comprare Grand Theft Auto, sale a 2 miliardi di dollari. In uscita la versione 4 del videogame il 29 aprile

Electronic Arts torna all’assalto di Take-Two , ma offre di più: non più 25 dollari ad azione, per un valore complessivo di 1,9 miliardi di dollari; bensì 26 dollari per azione per 2 miliardi di dollari, con un premio del 64% sul valore del titolo. L’Opa ostile lanciata da EA per comprare Grand Theft Auto, diventa una tender offer e soprattutto sale di prezzo, a 2 miliardi di dollari. Take-Two, produttore di Grand Theft Auto, aveva rifiutato l’offerta.Grand Theft Auto 4 uscirà il 29 aprile.

La “tender offer” ha una deadline: sparirà l’11 aprile (il 10 è fissato il meeting annuale di Take-Two), ma può essere estesa. “La proposta di Electronic Arts” – ha affermato poche settimane fa Strauss Zelnick, presidente di Take-Two – “non genera abbastanza valore per i nostri azionisti e giunge nel momento in assoluto più sbagliato”. Vedremo se questa sarà la volta buona.

Il mercato dei videogame è in consolidamento: Vivendi ha comprato Activision Blizzard.

Call of Duty, Guitar Hero e World of Warcraft vanno a nozze in un merger da 3.8 miliardi di dollari di fatturato combinato in Vivendi, tale d a superare Electronic Art s, fermo a 3 miliardi di dollari. Invece a ottobre EA ha acquisito BioWare e Pandemic Studios per 860 milioni di dollari, aggiudicandosi titoli come Baldur’s Gate, Neverwinter Nights e Star Wars. Pandemic Studios ha in portafoglio videogame come altri titoli di Guerre Stellari, Mercenaries e Destroy All Humans.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore