Elettrosmog, Radio Vaticana riparte da zero

Autorità e normativeNormativa

La Cassazione annulla le assoluzioni per la radio. Il nuovo processo è rinviato alla Corte d’appello di Roma

Dopo i cellulari killer e l’elettrosmog da WiFi, si riparla di inquinamento elettromagnmetico in Italia anche a proposito dell’annosa vicenda legata alla Radio Vaticana.

La Cassazione ha annullato le assoluzioni per la radio. La Radio Vaticana esprime “rincrescimento”, ma si prepara ad affrontare il rinvio a nuovo processo

davanti alla Corte d’appello di Roma. In primo grado, invece, i dirigenti erano stati condannati a 10 giorni di reclusione.

La celebre emittente è stata accusata per anni a causa dei suoi impianti fra Roma e Bracciano, nella zona di Cesano e Anguillara.

L’elettrosmog riporta dunque Radio Vaticana sui banchi degli imputati.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore