Emanata direttiva sull’informatizzazione della Pa

Autorità e normative

L’obiettivo della direttiva è quello di dare una forte accelerazione
all’informatizzazione degli uffici pubblici e attuazione al codice
dell’amministrazione digitale

Il Ministro per le Riforme e le Innovazioni nella Pa, Luigi Nicolais, ha firmato il 21 febbraio una direttiva sull’interscambio di dati tra le pubbliche amministrazioni e la pubblicità dell’attività negoziale. La direttiva parte dal presupposto che una visione integrata dell’innovazione non può essere dettata solo dall’applicazione delle tecnologie ma anche dalla semplificazione dei processi amministrativi e dall’interazione dei servizi tra le diverse amministrazioni. L’obiettivo della direttiva è sostanzialmente quello di dare una forte accelerazione all’informatizzazione degli uffici pubblici e di dare piena attuazione al codice dell’amministrazione digitale: nonostante il Cad sia in vigore da tempo, le amministrazioni sono ancora in ritardo riguardo il livello tecnologico delle prestazioni e, di conseguenza, sulla capacità di interazione con cittadini e imprese.

Studio Celentano

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore