Emc e la sicurezza dell’informazione

Aziende

Anche in Italia dal prossimo anno la Security Division di Emc opererà con il
marchio Rsa

?Il terzo trimestre di quest’anno è stato il miglior trimestre della storia di Emc ?, così Nino D’Auria, direttore generale di Emc Italia, commenta un risultato di fatturato di oltre 2,8 miliardi di dollari che porterà Emc a chiudere l’anno con oltre 11 miliardi di dollari di ricavi. Per l’ultimo trimestre, che vale almeno 3 miliardi, il contributo previsto della divisione sicurezza sarà di 110 milioni di dollari. Sempre meno hardware e sempre più software (e servizi) nel futuro anche italiano di Emc che ? aggiunge alla sua offerta anche temi di contenuto applicativo , come la sicurezza e la mobilità?.

In Emc sicurezza e business continuity nella gestione dell’informazione vuol dire Rsa. Infatti anche in Italia dal prossimo anno la Security Division di Emc opererà con il marchio Rsa, dopo che alla fine di settembre è stata completata l’acquisizione. Network Intelligence, acquisita successivamente, diventerà a sua volta una business unit della nuova divisione, affidata ad Art Coviello, già Ceo di Rsa Security.

Rsa, la cui sede a Boston è vicinissima a quella di Emc, procederà lungo due linee di sviluppo, quello delle proprie soluzioni applicative e quello di una piattaforma comune che permetterà a Emc di inserire servizi di sicurezza in tutto il portfolio dei suoi prodotti. Come spiega D’Auria, security non è più solo protezione perimetrale, ma cifratura del dato con password e autorizzazione all’interno di un’informazione che viene gestita, come tradizione Emc, per tutto il suo ciclo di vita aziendale.

Come ricorda infatti Roberto Sortino, regional Technology Officer di Emc Italia, ?nel suo ciclo di vita il dato assume un valore mutevole e richiede un sistema di protezione che si adegui al mezzo che lo contiene e alla persona che lo utilizza?. L’ultima frontiera per Emc diventa, in questo campo, il poter disporre di un’analisi dei dati in funzione della loro sensibilità per il business aziendale. Vanno identificate le persone, ma va anche tenuto sotto controllo il luogo da cui le persone autorizzate accedono all?informazione.

Rsa arriva in soccorso dell’offerta di soluzioni Emc con i suoi sistemi di autenticazione a due fattori (SecureId) e di gestione degli accessi fino all’identità federata. Si assicura un’autenticazione definita adattativa, essenziale anche per i rapporti con un’utenza esterna all’azienda di tipo consumer. Network Intelligence e il suo software di Siem entrano invece in gioco quando l’azienda deve provare e realizzare la sua compliance alle regole con tecniche di monitoraggio e di auditing degli accessi ai dati, assicurando l’efficacia del misure prese per la sicurezza dell’infrastruttura It.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore