Emc raddoppia gli investimenti in India

CloudServer

I guadagni che matureranno dall’iniziativa verranno utilizzati per il
potenziamento del settore Ricerca e Sviluppo

La società americana Emc raddoppierà la sua forza lavoro indiana di 1600 dipendenti entro il 2008, lanciando le proprie attività nella terza economia dell’Asia. “Non siamo in India per i suoi bassi costi, anche se questo è un grande vantaggio. Ci sono Paesi in cui produrre costa di meno dell’India, ma noi investiamo qui” ha detto ai giornalisti Joe Tucci, presidente ed amministratore delegato di Emc. “Siamo qui perché abbiamo a disposizione persone competenti, con un’etica del lavoro straordinaria”. L’azienda del Massachusetts ha cominciato le proprie attività in India nel ottobre del 2000 e oggi è proprietaria di una sussidiaria con uffici a Nuova Delhi, Bombay e Bangalore. A Bangalore, hub tecnologico del Paese, c’è un centro di sviluppo e supporto del software.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore