Emc rilascia Emc Documentum Enterprise Content Integration Services

Aziende

La nuova soluzione consente di individuare e consultare informazioni strutturate e non strutturate provenienti da qualsiasi tipo di documento

Individuare, consultare e assimilare informazioni strutturate e non strutturate da varie fonti interne ed esterne, in più lingue, mediante un’unica ricerca: è quanto promette Emc Documentum Enterprise Content Integration (Eci) Services, il nuovo software rilasciato da Emc. La soluzione consente l’integrazione di contenuti eterogenei: da applicazioni aziendali, database, sistemi di content management e groupware a fonti Internet quali motori di ricerca su Web, database per settori specifici, archivi locali, portali governativi e provider di contenuti consorziati. Dave DeWalt, Executive Vice President di Emc Software e Presidente di Documentum e Legato ha così commentato l’annuncio: “Emc Documentum Eci Services consente di risolvere i problemi legati alle attività maggiormente dispersive che i dipendenti devono affrontare ogni giorno: trovare, raccogliere e condividere le informazioni necessarie, anche se sono archiviate in più formati, posizioni e lingue. Documentum Eci Services può dare un impulso significativo alla produttività dei dipendenti ottimizzando le lunghe ricerche e presentando le informazioni in un formato organizzato e coerente, ciò che conferisce a questo strumento grandi potenzialità per la ricerca globale di informazioni e la condivisione della conoscenza”. Documentum Eci Services può essere abbinato alla piattaforma Documentum Enterprise Content Management e ad altri prodotti di content management o essere utilizzato come strumento autonomo. Tra le caratteristiche più significative del prodotto si segnala: la disponibilità dei risultati della ricerca in un’unica finestra, con l’unione automatica di quelli duplicati e l’eliminazione di quelli superflui; la possibilità di monitorare le risorse in cui sono state effettuate ricerche per rilevare eventuali modifiche; l’opportunità, per gli utenti, di valutare l’applicabilità dei risultati, dopodiché il prodotto adatta automaticamente le ricerche successive per fornire risultati più precisi; immediatezza dei contenuti grazie al fatto che le frasi più significative vengono estratte automaticamente per creare un sunto di ogni fonte, presentando agli utenti una panoramica dell’argomento senza aprire un documento specifico; i risultati della ricerca vengono raggruppati automaticamente in categorie, in base all’analogia tra parole e frasi; la funzionalità di ottimizzazione degli indici esistenti e la definizione di criteri di accesso nei motori di ricerca di destinazione e negli archivi, per fornire agli utenti le informazioni più aggiornate, applicando al contempo le restrizioni di accesso esistenti; il supporto all’integrazione diretta di ulteriori fonti d’informazione, comprese le applicazioni complesse di tipo proprietario, utilizzando adattatori di base e opzionali, mentre un ambiente di sviluppo integrato semplifica la creazione di ulteriori adattatori.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore