Engenio, la perla dei sistemi storage

Management

Pur avendo oltre mille impiegati a livello mondiale, sedi nei principali paesi europei, una storia ultraventennale, un parco installato di oltre 200mila sistemi e la leadership di mercato nei sistemi di storage, Engenio è una società praticamente sconosciuta anche a molti addetti ai lavori It. Per saperne di più su questa brillante azienda che lavora

Pur avendo oltre mille impiegati a livello mondiale, sedi nei principali paesi europei, una storia ultraventennale, un parco installato di oltre 200mila sistemi e la leadership di mercato nei sistemi di storage, Engenio è una società praticamente sconosciuta anche a molti addetti ai lavori It. Per saperne di più su questa brillante azienda che lavora in silenzio, abbiamo intervistato Georges Etaix, responsabile della regione Emea di Engenio Information Technologies. Network News Italia: Chi è Engenio Information Technologies? Georges Etaix: Il nucleo della nostra società esiste da 30 anni, ma ha avuto una storia complessa e ha cambiato spesso nome e proprietà. All’inizio era la divisione microelettronica di Ncr. Quando AT&t acquistò Ncr, la divisione microelettronica si specializzò nei sistemi di storage. Nel 1994 AT&t cedette la divisione microelettronica a Yundai, che la rinominò Symbios, e iniziò a vendere i prodotti di storage non solo a Ncr ma anche ad altri Oem, come Sun e Ibm. Nel 1997 fu creata Symbios Europe, con sede in Francia e consociate in Germania e Inghilterra, e Yundai vendette Symbios a Lsi Logic. Nel 2002 Engenio ha affidato a StorageTek la manutenzione di tutto il parco installato della società. Nel 2003 anche Ibm ha intrapreso la strada della manutenzione diretta, e Symbios ha formato 5.000 tecnici Ibm sui propri prodotti.Verso la fine del 2003 Lsi ha costituto una società dedicata ai sistemi Storage, a cui è stato attribuito il nuovo nome Engenio. Attualmente Engenio è una società completamente controllata da Lsi, che dovrebbe essere quotata in borsa entro la fine del 2005. Engenio ha una cinquantina di persone in Europa, che si occupano soprattutto di consulenza pre vendita e post vendita e di formazione per i propri Oem. Dal 2004 esiste Engenio Italia, che si occupa di supporto commerciale, sviluppo del business e supporto tecnico. NNI: Cosa significa Engenio? G.E.: “Engenio” è un nome di fantasia creato ad hoc, che da un lato richiama per assonanza l’ingegneria e l’ingegnosità dei progettisti della società Hi Tech, e d’altro lato può essere letto come Engine I/O, il motore dei sistemi di Input/Output. Come marchio dell’azienda è stata scelta una perla in un’ostrica, per sottolineare l’unicità e il pregio della nostra tecnologia. La perla di Engenio vuole rappresentare nei sistemi di storage quello che “Intel Inside” rappresenta nel mondo dei computer. NNI: Quali sono le politiche produttive e commerciali di Engenio? G.E.: Engenio è una società completamente dedicata alla tecnologia ed è una delle poche società al mondo, insieme a Hp, Emc e Hds, che producono la tecnologia per i sistemi San (Storage Area Network). La produzione dei sistemi è basata negli Stati Uniti. La fabbrica storica di Wichita, nel Kansas, è attiva dal 1974. Engenio ha molti primati tecnologici nel campo dello storage: per esempio, siamo stati i primi a implementare le interfacce Sata (Serial Ata) nei sistemi di classe Enterprise. Non vendiamo direttamente all’utente finale ma solo ai nostri Oem. È un modello che funziona molto bene e permette di vendere in volumi sufficienti (5.000 sistemi per trimestre) per finanziare lo sviluppo delle prossime generazioni di prodotti. Sono clienti Oem di Engenio aziende come Ibm, Ncr-Teradata, StorageTek, Sgi e Sun. Ogni Oem integra i nostri prodotti nella sua offerta, quindi le soluzioni fornite agli utenti finali sono differenziate.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore