Engineering e Oracle alleate per supportare le banche

Aziende

Le due società hanno siglato un accordo per lo sviluppo di una piattaforma, basata sulla tecnologia Oracle, indirizzata al mercato finanziario per supportare gli istituti bancari nell’adempimento di Basilea 2

Per supportare gli istituti bancari nell’adempimento di Basilea 2, Engineering e Oracle hanno siglato un accordo di collaborazione finalizzato allo sviluppo di soluzioni e alla fornitura di servizi. Basilea 2 contiene le nuove norme per la gestione dei rischi operativi, di credito e di mercato alle quali gli istituti finanziari dovranno adeguarsi e richiede l’adozione di specifiche soluzioni per l’analisi delle componenti del rischio, supportate da adeguate architetture di datawarehousing e di business intelligence. L’accordo tra le due società consentirà la realizzazione di una piattaforma sulla quale sviluppare specifiche soluzioni basate su tecnologia Oracle. Engineering svilupperà la sua piattaforma per la gestione dei rischi operativi, di credito e di mercato, già finanziata da un progetto di ricerca e in fase avanzata di realizzazione, su architettura Oracle 10g (Database e Application Server) e su alcune componenti della suite applicativa (Oracle E-Business Suite). La collaborazione tra le due aziende è particolarmente concentrata sul mercato italiano anche se, naturalmente, sfrutterà da un lato le conoscenze e le esperienze maturate da Oracle a livello mondiale e dall’altro quelle dei gruppi di lavoro internazionali ai quali partecipa Engineering. Alfredo Belsito responsabile della divisione Finanza di Engineering, ha così commentato l’accordo: “Il settore bancario richiede un’offerta di soluzioni basate su eccellenza tecnologica e approfondite competenze di dominio. In tale ottica la collaborazione con Oracle consente a Engineering di affrontare in modo fortemente competitivo un tema strategico destinato a divenire il fulcro dei processi di cambiamento del sistema nei prossimi anni” . E Sergio Rossi, Vice President Sales Technology Oracle Italia, ha aggiunto: “Affidabilità, performance, scalabilità e bassi costi di gestione: sono da sempre i punti di forza dell’offerta Oracle e, in ottica di maggiore trasparenza e solidità richiesta dai nuovi adempimenti, la nostra tecnologia rappresenta un punto di riferimento. L’accordo con Engineering e la possibilità di sfruttare le reciproche competenze maturate sul campo su queste tematiche, ci consentirà di creare le sinergie oggi necessarie sia per completare la nostra proposta sia per essere sempre più competitivi sul mercato”.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore