Ennova: con Alpitel e Huawei a caccia della digital trasformation

MobilityNetworkReti e infrastrutture

Michele Scarici, fondatore e amministratore della componente tecnologia di Ennova, spiega il percorso che l’azienda, una startup del 2010, sta portando avanti: da assistenza del ciclo di vita dei device digitali all’IoT e alla trasformazione digitale

Ennova nasce nel 2010 nell’incubatore I3P del Politecnico di Torino con l’obiettivo di sviluppare servizi innovativi e digitali. Oggi è un gruppo in espansione: in pochi anni è passata dall’essere una startup a una società che, a novembre 2017, è entrata nel programma ELITE di Borsa Italiana, l’iniziativa che si propone di accelerare la crescita delle società attraverso un percorso innovativo di sviluppo organizzativo e manageriale, volto a rendere le imprese più attraenti nei confronti degli investitori.

I tecnici Ennova, grazie a una piattaforma tecnologica proprietaria, declinata su una macchina operativa di natura industriale (oltre 4 milioni di interventi di assistenza tecnica all’anno), sono in grado di intervenire in modo preventivo sulla rete e su tutti i dispositivi del cliente a essa collegati, con servizi di diagnostica, azioni risolutive da remoto fino all’intervento on-site. In particolare, oggi, Ennova è in grado di posizionarsi sul mercato come “interlocutore unico” in grado di erogare tutti i servizi necessari alla realizzazione e gestione di un ecosistema digitale: dalla rete di accesso all’oggetto digitale connesso. Ennova occupa, nelle 5 sedi sul territorio nazionale, oltre 800 specialisti, di cui 40 dedicati alla Ricerca e Sviluppo, con un fatturato di 30 milioni di euro e una previsione per il 2018 di circa 50 milioni di euro.

Michele Scarici

Michele Scarici, fondatore e amministratore della componente tecnologia di Ennova, ha raccontato la storia e le evoluzioni future della società, ricordando gli inizi, sotto l’ala del Politecnico di Torino, e la figura di Fiorenzo Codognotto, fondatore e presidente di Ennova, “Con Codognotto ci siamo conosciuti in Comdata, nella quale è stato per 25 anni, avevamo un’esperienza e l’intuizione fu partire da un’esigenza concreta che si stava affacciando sul mercato. Nel 2010, quando abbiamo dato il via all’azienda, eravamo nel pieno della diffusione di massa dei device digitali: il mondo era dominato dai BlackBerry e l’intuizione che ci venne era legata al fatto che i processi a supporto della gestione dei clienti sull’uso di questi oggetti non erano poi così maturi. Abbiamo voluto puntare sulla modalità di assistenza del ciclo di vita dei device digitali e oggi stiamo estendendo il nostro campo di applicazione anche all’IoT e alla trasformazione digitale”, spiega Scarici.

Abbiamo tenuta ferma la nostra identità che utilizza l’innovazione come elemento distintivo della nostra offerta, continuiamo nella ricerca di nuove soluzioni, componente di tecnologia che sviluppi soluzioni software e componenti di servizi. Eroghiamo servizi digitali, quindi da remoto o on-site, i nostri tecnici possono monitorare. Il primo passo è stata la piattaforma Skillo, attraverso la quale, via mobile app o widget Pc di App digitale con contratto di assistenza a canone mensile, garantiamo assistenza digitale 24 ore su 24 direttamente da casa. Ora abbiamo sviluppato la soluzione Skillo Sentinel, applicazione IoT che si connette nell’ecosistema digitale e fa misurazioni di performance di qualità e sicurezza degli oggetti e della rete. Si pensi, per fare un esempio, a un tecnico virtuale che misura minacce e cali di prestazioni e invia i dati ai nostri centri di competenza che cercano di trasformare l’assistenza tecnica da reattiva a predittiva”.

Fiorenzo Codognotto, fondatore e presidente Gruppo Ennova

Ennova ha deciso di estendere l’ambito di applicazione ed entrare anche nella componente di progettazione e realizzazione dell’infrastruttura digitale di imprese e famiglie per essere un unico interlocutore dell’utente finale. E, in questo senso, è di settembre scorso è stata siglata la partnership tra Ennova e Alpitel per fornire una Piattaforma completa di Tecnologia e Servizi di Digital Transformation.

E’ nata Digital One Solution l’offerta che va dalla progettazione alla realizzazione e gestione delle reti di telecomunicazioni alla fornitura e gestione degli apparati e dei servizi digitali. Ma anche con la divisione enterprise di Huawei, di cui Ennova è diventata, da gennaio 2018, golden partner per la realizzazione di progetti di digital transformation.

Ennova è alla ricerca di Liberi Professionisti con esperienza nel mondo delle reti connesse e dei servizi Digitali (tecnici installatori, antennisti), con i quali instaurare un rapporto di collaborazione continuativo e Personale giovane, con buona conoscenza di base, da inserire in azienda attraverso uno specifico percorso formativo. Giuliano Montebove, Direttore Risorse Umane di Ennova precisa: “Il nostro piano di sviluppo prevede l’inserimento nei prossimi mesi di circa 500 Tecnici Specializzati per completare l’organico. Cerchiamo candidati per le attività legate agli impianti di telecomunicazione dei clienti consumer e business, dall’installazione alla configurazione delle reti, fino all’assistenza tecnica dei dispositivi digitali”.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore