Entro il 2010 arriva il Giga-pc

Network

Fiducia da Intel la Legge di Moore sarà rispettata

Secondo quanto dichiarato dai vertici Intel, entro il 2010 potremo vedere i primi Giga-pc, con processori a 30 Ghz. Su queste macchine saranno montati sia bus che connettività nellordine dei gigahertz. I vertici di Intel sono quindi abbastanza fiduciosi sulla possibilità di rispettare le Legge di Moore che prevede un aumento della potenza dei chip ogni 18-24 mesi. Un passo in avanti fondamentale, sarà il passaggio dallattuale tecnologia a 0,13 micron a quella a 0,7 micron che dovrebbe entrare nei processi di produzione attorno al 2005. Sul mercato arriveranno così microprocessori più piccoli e allo stesso tempo più potenti che consumeranno meno e svilupperanno meno calore. In un comunicato stampa, Paulo C. Lopez, business manager di Intel Philippines e Intel Thailand, ha assicurato che nonostante lattuale ristagno delleconomia, Intel continua a investire nella ricerca e nello sviluppo delle nuove tecnologie. In ogni caso il futuro più prossimo di Intel, sarà ancora legato allarchitettura del Pentium 4 a 32 bit, che progettata circa 5 anni fa, dovrebbe durare ancora per altri 5-6 anni. Lopez sottolinea anche la politica della società che ha appena annunciato una diminuzione dei costi sul Pentium 4 e il supporto delle memoria Sdram, che è approssimativamente la metà dellattuale Rdram. Entro il terzo trimestre del prossimo anno, Intel ha inoltre annunciato che farà uscire il Pentium 4 a 2,4 Ghz e questo ovviamente porterà ad un ulteriore abbassamento sul prezzo degli altri modelli sul mercato.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore