Epson Stylus Photo R800

LaptopMobility

Da Epson la prima stampante ink-jet potenzialmente in grado di stampare
fotografie meglio di un laboratorio.

Si chiama Stylus Photo R800 l’ultimo gioiellino che Epson ha aggiunto alla sua famiglia di stampanti ink-jet. Se esteticamente la periferica non si discosta molto dal look degli altri prodotti della casa giapponese, dal punto di vista tecnologico rappresenta invece un ennesimo salto di qualità del sistema di stampa ink-jet piezoelettrico che, detto fra noi, ha sempre permesso a Epson di rimanere un gradino sopra la concorrenza per quanto riguarda la qualità dei risultati. La nuova ink-jet utilizza per stampare ben 8 cartucce: oltre ai classici ciano, magenta, giallo e nero, troviamo un nero fotografico, un rosso e un blu. L’ottava cartuccia non è un colore, ma un ‘Gloss Optimizer’. In pratica, gli inchiostri sono di tipo pigmentato resinoso, e il gloss optimizer stende sull’immagine un ulteriore strato di resina trasparente in modo da uniformare la superficie della stampa. Il risultato è un effetto lucido indistinguibile da quello di una ‘vera’ fotografia stampata su carta chimica. Oltre a questi nuovi inchiostri (fra l’altro resistenti all’acqua), Epson ha introdotto sulla R800 ulteriori affinamenti della tecnologia piezo, ora la testina ha 180 ugelli per colore e produce gocce da 1,5 picolitri, e un sistema di trascinamento carta particolarmente versatile, capace di stampare su carta in fogli o in rotoli, oltre che direttamente su CD-ROM, e in modalità ‘al vivo’ (senza bordi). Sotto test Abbiamo potuto provare un prototipo della stampante (con driver e software ancora non definitivi, e manuali solo su CD) e siamo rimasti impressionati dalla resa delle stampe. La tecnologia impiegata da Epson garantisce un ‘gamut’, ovvero una gamma di colori riproducibili, maggiore di quello ottenibile da un minilab fotografico: in pratica, una fotografia digitale può essere riprodotta da questa stampante con una fedeltà maggiore di quella ottenibile dal laboratorio fotografico. Ciliegina sulla torta, la R800 è anche veloce: una quarantina di secondi per il formato 10×15, poco più di un minuto per una foto A4. Tutte queste meraviglie, ovviamente, non sono gratis. La R800 arriverà nei negozi in febbraio a un prezzo che si aggirerà sui 400 euro al pubblico. Non è regalata, insomma, come invece accade con la maggior parte delle ink-jet oggi sul mercato (tutti i produttori oggi preferiscono vendere la stampante sottocosto per guadagnare poi sulla vendita delle cartucce). Speriamo che, nel caso della R800, si possa finalmente registrare un’inversione di tendenza. Anche perché si tratta di una macchina destinata a fotoamatori e fotografi professionisti, grandi consumatori di inchiostro, e a 8 cartucce per volta…

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore